Quotidiano Edilizia e Territorio – Il Sole 24 Ore

  • 20 Mag 2013
  • La Nuvola di Fuksas: 15 anni di storia dal progetto al cantiere, i protagonisti e i numeri

    Paola Pierotti
  • Fuksas a Roma, dov'è la Nuvola dopo 15 anni di storia
    Fuksas a Roma, dov'è la Nuvola dopo 15 anni di storia

  • I SOGGETTI COINVOLTI

    Stazione appaltante: Eur spa
    Progettazione esecutiva: Fuksas Associati srl
    Impresa esecutrice: Società Italiana per Condotte d'Acqua spa
    Direzione Lavori: Eur spa - Direttore dei lavori: arch. Solange Signorini
    Responsabile Unico del procedimento: ing. Giorgio Grimaldi
    Direzione artistica: Massimiliano e Doriana Fuksas Design


    Ingegneria: Impianti: A. I. Engineering, Torino - Strutture: Studio Majowiecki; Studio Sarti - Sicurezza: Studio Sarti
    Lighting consulting: Speirs & Major Associates, Edinburgh, London

    Acustica: XU – Acoustique, Parigi - A. I. Engineering, Torino


    1998 - Il Comune di Roma e l'Ente Eur, proprietario dell'area edificabile, bandiscono il concorso internazionale di architettura per la progettazione preliminare del Nuovo Centro Congressi

    2000, febbraio – La commissione presieduta dall'architetto Sir Norman Foster aggiudica il concorso al progetto dello studio romano di Massimiliano e Doriana Fuksas

    «Il progetto vincitore s'inserisce in maniera convincente nella struttura urbana dell'Eur, creando un sistema di spazi pubblici di scala adeguata e ben connessi con l'intorno urbano. La forte immagine architettonica, caratterizzata da una stereometria semplice che protegge un interno dalla forte articolazione spaziale, coniuga l'interpretazione della storia del luogo con le immagini della modernità. La chiarezza e la flessibilità dello schema - si legge nei documenti della commissione - sono in grado di fare del progetto un vero evento civico, capace di accogliere l'evoluzione di un centro congressi moderno, e di gestire le necessarie modifiche richieste dalla messa a punto del programma funzionale».

    Fuksas descrive così la sua Nuvola: «Un'architettura che toglie peso alla massa, alla materia, sarebbe come dire che il cielo di questo nuovo millennio ci dà la possibilità di ritrovare architettura, arte, paesaggio, spiritualità, poesia»

    2000, marzo – L'Ente Eur viene trasformato in società per azioni, con la denominazione Eur spa, detenuta al 90% dal Ministero dell'Economia e Finanza e al 10% dal Comune di Roma.

    2001, luglio – Eur spa pubblica il bando di gara per la progettazione, realizzazione e gestione del Nuovo Centro Congressi (project financing).

    2002, settembre - Si aggiudica la gara la Centro Congressi Italia spa, associazione temporanea d'impresa costituita dalle imprese Dec spa di Bari, Nicotel Roma spa e S.a.c.a.i.m. di Venezia.

    2003, giugno – Firma del contratto di concessione trentennale fra Eur spa e CCI spa.

    2004, luglio – La Conferenza dei Servizi approva il progetto definitivo.

    2005, gennaio – Il Consiglio Comunale approva le deroghe al regolamento edilizio per la realizzazione dell'opera.

    2005, settembre – A causa dei ritardi accumulati dal concessionario, Eur spa prospetta la rescissione del contratto.

    2005, dicembre – Eur spa e CCI spa risolvono consensualmente l'atto di concessione: l'area di edificazione e il Palazzo dei Congressi ritornano sotto la direzione diretta della società Eur.

    2006, gennaio – Il Consiglio Comunale approva le modifiche e integrazioni alla delibera numero 27/2001, che consentiranno ad Eur spa di costruire il Nuovo Centro Congressi al di fuori del project financing come modalità esclusiva di realizzazione dell'opera.

    2006, marzo – Spostamento dell'area del parcheggio ACI, spostamento della recinzione per perimetrare il limite dell'area in concessione, indagini geotecniche finalizzate al progetto esecutivo.

    2006, agosto - Affidamento del progetto esecutivo all'architetto Massimiliano Fuksas.

    2006, dicembre - Completamento dello spostamento delle gallerie dei sottoservizi all'interno del perimetro del lotto.

    2007, gennaio – Lo studio Fuksas consegna ad Eur spa il progetto esecutivo.

    2007, 10 marzo - La Giunta Comunale approva lo schema di convenzione con Eur spa per la realizzazione del Nuovo Centro Congressi dell'Eur.

    2007, 14 marzo – Il Cda di Eur spa approva il progetto esecutivo per la pubblicazione del bando di gara per la costruzione del Nuovo Centro Congressi.

    2007, 10 maggio – Sono stati selezionati 14 raggruppamenti di imprese di costruzione che hanno manifestato interesse a partecipare alla realizzazione della Nuvola. Apre la "Data Room", dove sono state messe a disposizione, per la consultazione, le migliaia di tavole e documenti di cui è composto il progetto.

    2007, 21 luglio – Pervengono le offerte inerenti la Gara per la realizzazione del Nuovo Centro Congressi.

    2007, 25 ottobre – La commissione, aperte le buste delle offerte economiche dei cinque gruppi di imprese finaliste contenenti le offerte di partecipazione alla gara, aggiudica provvisoriamente l'appalto per la costruzione del Nuovo Centro Congressi.

    2007, 31 ottobre - Il Consiglio di Amministrazione delibera di approvare l'aggiudicazione dell'appalto alla Società Italiana per Condotte d'Acqua S.p.A ( Condotte si è aggiudicato l'appalto con un ribasso del 20,50% - 216 milioni)

    2007, 11 dicembre - Posa della prima pietra (alla presenza dell'allora sindaco Walter Veltroni)

    2008, 28 gennaio - Sottoscrizione del Contratto di Appalto.

    2008, 01 febbraio - Consegna delle aree e dei lavori.

    Su una superficie di 27.250 mq nel perimetro compreso fra via Cristoforo Colombo e viale Shakespeare, Viale Europa e Viale Asia, nel quartiere Eur, il nuovo Centro Congressi ospiterà un'imponente teca di cristallo alta 40 metri, larga 70 e lunga 175. Al suo interno fluttuerà la famosa Nuvola, ovvero l'auditorium da 1800 posti, cuore dell'intero centro congressuale, ricoperta di una speciale membrana di materiale tessile che consentirà un continuo scambio visivo dall'esterno agli spazi interni nei vari momenti degli eventi convegnistici e congressuali, così come nei tempi di "riposo" della struttura.

    2008, 17 marzo - Deposito del progetto delle strutture all'Ufficio del Genio Civile - inizio opere strutturali.

    2008 - Sottoscrizione del contratto di finanziamento. Le linee di credito, in conformità alle norme di legge e regolamenti vigenti, sono state strutturate e finanziate interamente da un pool di banche, risultato vincitore di un confronto concorrenziale, composto dai maggiori gruppi bancari italiani: UniCredit (attraverso Unicredit Corporate Banking e UniCredit Infrastrutture), gruppo Intesa San Paolo (Banca Infrastrutture Innovazione e Sviluppo spa), gruppo Montepaschi (MPS Capital Services) e BNL Gruppo BNP Paribas (divisione Corporate), rispettivamente i primi due gruppi con il ruolo di Mandated Lead Arrangers e gli altri due gruppi con il ruolo di Lead Arranger.

    2009, giugno - un bilancio dei primi 15 mesi di lavori. Un grande scavo su una superficie di tre ettari sono stati asportati 450mila mc di terreno (leggi qui l'articolo )

    2010, marzo/giugno - si alza la Teca

    2011, luglio - Sfida tra Milano e Roma per la costruzione dei centri congressi (leggi qui l'articolo ) - In cantiere si svela il mock up del telaio multiforme

    2011, ottobre - Una Nuvola di luce: svelato il mock up della Nuvola che sarà rivestita dall'azienda Wave (leggi qui l'articolo )

    2012, febbraio - completamento della struttura Nuvola

    2013, 8 marzo - prima apertura come location per un evento Htc

    2013, 13 maggio – viene pubblicata la delibera n. 49 approvata in Consiglio Comunale riguardante le opere complementari (suddivisione delle aree congressuali) ed i parcheggi, che era in attesa di essere esaminata dall'Assemblea Capitolina dal dicembre 2011 (scongiurato lo stop lavori annunciato da Fuksas )

    2014 - inaugurazione prevista per la seconda metà dell'anno


    Importo previsto dei lavori: 275 milioni di euro circa. Ad oggi sono stati eseguiti lavori per un valore di circa 178 mln di euro.

    L'opera è realizzata da Eur spa mediante proprie risorse finanziarie, salvo gli stanziamenti di cofinanziamento pubblico concessi a valere sulla legge per Roma Capitale.

    CARATTERISTICHE TECNICHE PECULIARI

    Centro Congressi

    :
    Spazio congressuale: 7.800 mq (7.000 posti)
    Sale meeting: 600 mq (4 sale meeting da 100 posti ognuna)
    Uffici: 1.100 mq
    Depositi: 3.470 mq
    Concourse: 4.200 mq
    Parcheggio: 20.100 mq (posti 615)

    Ristorante centro congressi: 700 mq

    Piazza d'accesso centrale: 1.600 mq