Città e Urbanistica

Voucher da 10mila euro per rinnovare i sistemi tecnologici delle piccole e medie imprese

Alessandro Lerbini

Le domande dovranno essere presentate attraverso il sito del Mise. I contributi dovranno favorire l'acquisto di software, hardware e servizi

Dei voucher dal valore massimo di 10mila euro per rinnovare i sistemi tecnologici aziendali. Per le Pmi arriva un aiuto finalizzato all'acquisto di software, hardware e servizi.
E' stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale 269 del 19 novembre 2014, il decreto del Ministero dello sviluppo economico recante relativo al contributo alle micro, piccole e medie imprese per la digitalizzazione dei processi aziendali e l'ammodernamento tecnologico.
Il decreto fissa le regole per i voucher fino a 10mila euro, previsti dal decreto «Destinazione Italia» del dicembre 2013.

I fondi in forma di voucher dovranno favorire l'acquisto di software, hardware e servizi che consentano uno tra sei tipi di attività: miglioramento dell'efficienza aziendale, modernizzazione dell'organizzazione del lavoro anche attraverso il telelavoro, sviluppo di soluzioni di e-commerce, connettività a banda larga e ultralarga, collegamento alla rete internet mediante satellite (con acquisto di decoder e parabole dove non sono disponibili soluzioni fisse), formazione qualificata nel campo dell'Ict del personale.

I voucher saranno concessi nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili, tutte riconducibili alle attività di miglioramento organizzativo e di digitalizzazione.
L'incentivo è riservato alla categoria delle micro, piccole e medie imprese che, in sede di presentazione della domanda, «abbiano dichiarato che l'importo del voucher richiesto non è tale da determinare il superamento del massimale "de minimis" di loro spettanza». Le imprese candidate non devono essere sottoposte a procedura concorsuale e non devono trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata o di concordato preventivo. Inoltre non devono aver ricevuto altri contributi pubblici per le stesse spese.

Le domande dovranno essere trasmesse per via telematica attraverso il sito del ministero www.mise.gov.it . La procedura prevede che, nel caso in cui l'importo complessivo dei voucher concedibili sia superiore all'ammontare delle risorse disponibili, il ministero effettui il riparto dei fondi in misura proporzionale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA