Gestionale

Tre denunce per abusivismo e reati ambientali

Tre persone sono state denunciate, a vario titolo, dai carabinieri a Qualiano, in provincia di Napoli, per abusivismo edilizio e violazione alle leggi a tutela dell'ambiente. In via Vittorio Veneto, i militari dell'Arma hanno ispezionato un fondo agricolo di circa 3mila metri quadrati di proprietà di un 44enne incensurato, accertando che aveva adibito l'area ad autolavaggio realizzando, abusivamente, cinque tettoie in metallo e scaricando le acque reflue direttamente nella rete
fognaria. Il tutto, del valore complessivo di circa 20mila euro, è stato sequestrato e l'uomo denunciato per abusivismo edilizio e sversamento illecito di scarichi industriali nella rete fognaria.
Due gli uomini, invece, denunciati per abusivismo edilizio, sversamento illecito di scarichi industriali nella rete fognaria,
emissione pericolose in atmosfera e allestimento di discarica abusiva: un 43enne e un 42enne incensurati. I due, rispettivamente proprietario dell'immobile e titolare di un ditta litografica di via Di Vittorio, avevano realizzato, abusivamente, lavori di ampliamento ai locali, scaricato, senza autorizzazione, acque reflue direttamente nella rete fognaria, prodotto emissioni pericolose in atmosfera e stoccato rifiuti speciali pericolosi e non (solventi, acidi, vernici e toner esausti), nel cortile dello stabile. La ditta con tutti i macchinari e l'area di pertinenza, del valore complessivo stimato in 300mila euro, è stata sequestrata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA