Gestionale

Istat: costo costruzione case -0,2% a giugno, in crescita dello 0,6% rispetto al 2012

Alessia Tripodi

Nel mese di giugno 2013 il costo di costruzione di un fabbricato residenziale cala dello 0,2% rispetto al mese precedente, mentre aumenta dello 0,6% nei confronti di giugno 2012. Lo comunica l'Istat (scarica il testo ), sottolineando che il contributo maggiore alla crescita tendenziale dell'indice deriva dai costi della mano d'opera (+0,5 punti percentuali) e, in misura minore, dai materiali (+0,1 punti percentuali).

I dati osservano poi che nel mese di giugno 2013, rispetto al mese precedente, gli indici per gruppo di costo diminuiscono dello 0,4% per i materiali mentre rimangono invariati per la mano d'opera, i trasporti e i noli.
Rispetto allo stesso mese del 2012, il costo dei noli cresce dell'1,5%, quello dei trasporti e della mano d'opera dello 0,9% e quello dei materiali dello 0,2%.
In particolare, fa notare l'Istat, alll'interno dei materiali, le variazioni congiunturali più rilevanti riguardano la categorie dei metalli (-1,8%) e impianto di riscaldamento (-1,5%). In termini tendenziali, gli incrementi maggiori si registrano per i laterizi e prodotti in calcestruzzo (+3,4%) e materiale ed apparecchiature elettriche (+1,8%). La diminuzione più marcata si rileva per i metalli (-4,7%).


© RIPRODUZIONE RISERVATA