Gestionale

La community degli abitanti sbarca on line

Et

Nasce il social network per i professionisti della casa e delle costruzioni: una «vetrina virtuale» gratuita per imprese e artigiani

Un social network dedicato al mondo della casa, aperto a professionisti, artigiani e imprese del settore e, dal 15 gennaio prossimo, anche agli abitanti non professionali. Si chiama Abitantionline.it ed è la piattaforma Web gratuita nata da un progetto di Groma, società di servizi della Cassa di previdenza dei geometri, e sostenuto dalla Fondazione geometri. Dall'arredatore, all'imbianchino, all'avvocato, la rete offre alle imprese una vetrina virtuale per i loro servizi e agli abitanti la possibilità di scegliere l'offerta più conveniente.

«Abbiamo raccolto tutto il meglio dei social network lo abbiamo messo a disposizione del mondo del costruito - spiega Vincenzo Acunto, direttore generale Groma - attraverso una piattaforma sulla quale è possibile cercare l'imbianchino e l'artigiano e dove, per esempio, l'amministratore di condominio può lanciare una mini gara d'appalto». Una sorta di «TripAdvisor legato al mondo costruzioni - aggiunge Acunto - dove, attraverso le opinioni rilasciate dagli utenti, gli abitanti possono mettere in competizione i fornitori di servizi, raccogliere i preventivi, confrontarli e scegliere il più conveniente e convincente». Le imprese e i professionisti, infatti, possono creare sulla piattaforma Web un vera e propria «vetrina virtuale» che da gennaio sarà visibile a tutti. «Ora il network è in versione Beta, aperto solo ad artigiani e professionisti - spiega ancora Acunto - mentre dal 15 gennaio il mercato virtuale si aprirà anche agli abitanti, vale a dire a inquilini, proprietari e a tutti i soggetti non professionali». Attualmente ad Abitantionline.it sono accreditati 350 liberi professionisti e 500 tra imprese e artigiani, ma «da gennaio contiamo di espandere in modo significativo il numero degli utenti, ai quali offriremo anche news e forum tematici su 14 macroargomenti di interesse per il settore».


© RIPRODUZIONE RISERVATA