Gestionale

Domani al via gli Stati generali della Green economy

Prendono il via domani a Rimini gli Stati Generali della Green Economy, la due giorni dedicate alla discussione di una piattaforma di 70 proposte per affrontare la crisi dell'Italia con un nuovo sviluppo in chiave green. Promossi dal Ministero dell' Ambiente e da un Comitato organizzatore formato da 39 organizzazioni di imprese green, con il supporto tecnico della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, gli Stati Generali della Green Economy si svolgeranno a Rimini il 7-8 novembre prossimi nell'ambito di Ecomondo - Key Energy. Nel corso di questo «summit» dell'economia verde italiana, aperto dal Ministro dell' Ambiente, Corrado Clini e concluso dal Ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera , si svilupperà un confronto con esponenti dei diversi livelli istituzionali , rappresentanti della Commissione Europea, dell'Ocse e dell'Unerp, delle imprese e dei sindacati, del mondo politico e parlamentare, delle associazioni ambientaliste. Verrà inoltre presentato dal Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, Edo Ronchi, il Rapporto «Green Economy per uscire dalle due crisi» , realizzato dalla Fondazione stessa, in collaborazione con l'Enea, che fornisce una prima analisi internazionale della green economy e sviluppa approfondimenti sui potenziali di alcuni settori strategici in Italia.
Il percorso per arrivare agli Stati Generali ha preso il via a marzo scorso, con la formazione di 8 gruppi di lavoro ed è proseguito con 8 assemblee nazionali programmatiche che hanno coinvolto più di 1000 esperti, consultazioni tematiche che hanno contribuito ad elaborare «un'originale costruzione dal basso di una strategia di sviluppo per il futuro dell' Italia» . Il Programma per lo sviluppo di una green economy comprende 70 proposte relative a 8 settori individuati come strategici per lo sviluppo di un'economia verde : strumenti economici , eco innovazione , efficienza e risparmio energetico , sviluppo delle energie rinnovabili, materiali e riciclo dei rifiuti, servizi degli ecosistemi, filiere agricole di qualità ecologica e mobilità sostenibile.
Info: www.statigenerali.org


© RIPRODUZIONE RISERVATA