Gestionale

Le imprese dell'Ance verso la class action

«Come preannunciato dal presidente nazionale dell'Ance, Paolo Buzzetti, prende il via dalla Sicilia la class action delle imprese edili per il recupero dei crediti vantati nei confronti delle pubbliche amministrazioni (19 miliardi in tutto il Paese, di cui 1,5 miliardi nell'Isola) e per il risarcimento dei danni (475 aziende già fallite e 76 mila addetti licenziati in Sicilia)».

Si legge in una nota dell'Ance Sicilia, in cu si annuncia per giovedì 18 ottobre un incontro a Roma, presso la sede dell'Ance «per definire le procedure della class action, per individuare l'ammontare esatto dei crediti suddiviso per amministrazioni debitrici e per province, e per mettere a punto le regole dei rapporti di delega fra imprese associate e Ance che stanno alla base di tale tipologia di azione legale».

Inoltre - informa ancora la nota, così come stabilito dall'assemblea straordinaria delle imprese edili dello scorso 5 ottobre, l'Ance Sicilia ha avviato la programmazione di azioni di protesta coinvolgendo l'intero settore rappresentato dalle altre associazioni imprenditoriali e dalle organizzazioni sindacali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA