Gestionale

In Sicilia entro il 2015 prima centrale solare termodinamica

Entro il 2015 sarà operativa in Sicilia la prima centrale solare termica al mondo a sali fusi. Una tecnologia tutta italiana - a lanciarla, fu il premio Nobel Carlo Rubbia, all'epoca presidente dell'Enea - su cui l'Italia ha attualmente un vantaggio competitivo, e che i recenti decreti governativi sulle rinnovabili hanno scelto di sostenere. La centrale solare termodinamica e integrata a biomasse verrà realizzata da Enel Green Power in provincia di Catania e fornirà elettricità sufficiente per circa 40mila famiglie.
L'innovativo impianto, che avrà una potenza di 30 megawatt e costerà circa 200 milioni di euro, è stato annunciato ieri dal ministo dell'Ambiente, Corrado Clini, in occasione del convegno «Sicilia, l'Isola del Solare termodinamico. Carta del Sole, un patto per l'energia tra territorio e
industria», organizzato da Anest (Associazione Nazionale Energia Solare Termodinamica) e FredSicilia (Forum Regionale per l'Energia Distribuita) in partnership con Confindustria Sicilia e Fondazione Sicilia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA