Gestionale

Clini: «Obiettivo è 30% di elettricità in due anni»

Obiettivo per l'Italia è il «30% di elettricità da fonti rinnovabili in due anni», contro il
26-27% di oggi. Lo ha detto il ministro dell'Ambiente Corrado Clini intervenendo all'ambasciata britannica a Roma all'incontro «La sfida verde: come finanziarla», con il ministro britannico dell'Energia e dei Cambiamenti climatici Greg Barker.
Il settore delle fonti di energia «pulite» è uno degli esempi più importanti della green economy italiana, ha sottolineato Clini. «Stanno crescendo nonostante la rimodulazione degli incentivi. A regime gli aiuti saranno di 12 miliardi di euro l'anno per 20 anni. Tra il 2009 e il 2011 nelle rinnovabili in Italia si sono registrati oltre 120 mila nuovi posti di lavoro».
In generale Clini ha tenuto a ricordare che «tutte le imprese italiane che lavorano nella green economy registrano risultati positivi soprattutto per l'export. Queste imprese sono la parte più vivace e più sana dell'economia italiana».
Clini ha quindi ribadito però il freno posto dal Patto di stabilità europeo che «determina vincoli molto importanti negli investimenti pubblici per le infrastrutture verdi. Ma le misure adottate per lo sviluppo hanno come obiettivo quello di muovere risorse verso l'efficienza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA