Città e Urbanistica

Gli sgravi del 55% confermati senza limiti di tempo

Il nuovo piano energia del governo prevede investimenti fino al 2020 di 180 miliardi

Bonus fiscale del 55% esteso nel tempo e distinzioni per tipologia d'intervento. Nel nuovo piano energia, che il governo Monti ha inserito a pieno titolo nell'agenda per la crescita, si continua a puntare sugli incentivi per chi deve ristrutturare gli immobili.
Il documento «Nuova strategia energetica nazionale» analizza cinque aree di intervento: consumo, infrastrutture e mercato elettrico, infrastrutture e mercato del gas, raffinazione e distribuzione di prodotti petroliferi, ricerca ed estrazione di petrolio e gas. Gli obiettivi dichiarati sono quelli di ridurre il gap di costo dell'energia, favorire la crescita sostenibile, migliorare gli approvvigionamenti, raggiungere e superare i target Ue 2020. Per ottenere questi risultati è previsto un piano investimenti di 180 miliardi di euro, con il 23% di incidenza dell'energia rinnovabile sui consumi totali e un calo del 24% dei consumi primari.

Tra le priorità del documento c'è la conferma degli sgravi del 55% senza limiti di tempo differenziando la percentuale di spesa detraibile e introducendo parametri di costo massimo ammissibile per tipo di intervento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA