Gestionale

Passera: «Obiettivo 32-35%, decreti entro le prossime settimane»

«Nel settore elettrico l'Italia é in anticipo rispetto agli obiettivi fissati e prevediamo di raggiungere gli obiettivi del 2020 già a cavallo tra quest'anno e anno prossimo cioé con otto anni d'anticipo. Nonostante ciò il Governo considera le energie rinnovabili di importanza strategica e intende continuare a svilupparle, superando gli obiettivi europei 20-20-20 arrivando fino al 32-35 per cento». Lo ha affermato il ministro per lo Sviluppo economico, Corrado Passera, rispondendo a un'interrogazione nel question time alla Camera. «Abbiamo varato due schemi di decreti interministeriali, rispettivamente per il fotovoltaico e per le fonti rinnovabili diverse da fotovoltaico che - ha precisato il Ministro - sono al parere della Conferenza unificata, quindi abbiamo fatto il nostro lavoro e attendiamo il ritorno, e che prevediamo di emanare nelle prossime settimane».
Il ministro ha poi aggiunto che «Nel settore termico non siamo ancora ai livelli del 20 per cento, ma Intendiamo accelerare: stiamo finalizzando un decreto interministeriale che entro questa settimana sarà avviato alla discussione con i ministeri concertanti per dare il via a un nuovo di incentivazione per le energie rinnovabili termiche e per interventi di efficienza energetica».


© RIPRODUZIONE RISERVATA