Casa Fisco Immobiliare

Mutui agevolati con fondi Cdp: tra le 20 banche aderenti i big Unicredit, Intesa, Bnp e Ubi

Massimo Frontera

Per l'accesso ai 2 miliardi di Cassa depositi e prestiti aderiscono 20 banche - Ance: «Possibile creare un giro d'affari di 8 miliardi»

Conta 20 istituti il primo gruppo di banche che hanno aderito alla convenzione Abi-Cdp per l'accesso al plafond di 2 miliardi di euro che l'istituto di Via Goito a messo a disposizione del sistema bancario per la concessione di mutui casa agevolati.
Dopo Banca Sella - prima a tagliare il traguardo, lo scorso 31 gennaio - ecco chi sono le banche aderenti, comunicate dall'associazione bancaria italiana (Abi) in un comunicato (link ): Banca Agricola Popolare di Ragusa, Banca Carige, Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca Popolare dell'Emilia Romagna, Banca Popolare di Sondrio, Banca Popolare di Vicenza, Banco di Credito P. Azzoaglio, Banco di Credito Popolare, Banco Popolare, Binter- Banca Interregionale, Bnl-Bnp Paribas, Cariparma – Credit Agricole, Cassa di Risparmio di Ravenna, Credito Valtellinese, Extrabanca, IntesaSanpaolo, Iccrea Banca, Ubibanca, Unicredit.

«Oltre il 65% degli sportelli bancari al lavoro per realizzare l'iniziativa», sottolinea la nota dell'Abi. «Con l'adesione di 20 tra banche e capogruppo, in rappresentanza di oltre il 65% degli sportelli, entra nella fase operativa il "Plafond Casa" in convenzione con Cdp», aggiunge l'associazione bancaria italiana. Si tratta, ricorda sempre l'Abi «di uno strumento da 2 miliardi di euro finalizzato all'erogazione di mutui – in via prioritaria – a giovani coppie, famiglie con soggetti disabili e famiglie numerose, per l'acquisto di immobili ad uso abitativo e interventi di ristrutturazione con accrescimento dell'efficienza energetica».

«La notizia di un'adesione così ampia e rappresentativa del sistema bancario al Plafond Casa è un segnale positivo che fa guardare con ottimismo alla ripresa di un bene fondamentale per gli italiani come la casa», commenta a stretto giro il presidente dell'Ance, Paolo Buzzetti. «Si tratta - si legge nella nota dell'Ance - di uno strumento importante, fortemente auspicato dall'Ance, che il Governo ha introdotto insieme a Abi e Cdp, e che può finalmente riavvicinare le giovani coppie e le famiglie all'acquisto della casa. Non solo, i due miliardi messi a disposizione da Cdp alle banche consentiranno anche di risollevare un settore messo a dura prova dalla crisi creando un giro d'affari che, secondo i calcoli dell'Ance, supera gli 8 miliardi».

Scarica la lista diffusa dall'Abi con le 20 banche aderenti (link )

Scarica il testo della convenzione Abi-Cdp sottoscritta il 20 novembre (testo aggiornato dopo l'integrazione del 18 dicembre) (link )


© RIPRODUZIONE RISERVATA