Casa Fisco Immobiliare

Federcasa: «un inquilino su cinque non paga l'affitto, sempre più vuote le casse degli enti gestori»

Massimo Frontera

Il tasso di morosità medio in Italia per gli alloggi popolari è passato dal 12,4% del 2000 al 20,6 dell'ultimo rilevamento. E Federcasa lancia l'allarme: a rischio i bilanci degli enti gestori

«L'aumento della morosità, principalmente incolpevole, da parte degli affittuari delle case popolari, è fortemente indicativo dell'allargamento della fascia di povertà nel Paese. Oggi più di un locatario su cinque non riesce a pagare l'affitto». L'allarme arriva da Federcasa , la federazione che raggruppa tutti gli Enti, aziende o istituti che gestiscono gli alloggi popolari.

«Se nel 2000 la morosità si attestava in ambito nazionale al 12,4% , il dato ha raggiunto nell'ultimo rilevamento il 20,6%, con una punta del 40,8% nelle regioni del Sud. Si tratta di una situazione incandescente, considerando per di più il basso o bassissimo costo degli affitti», ha sottolineato Emidio Ettore Isacchini, presidente di Federcasa.

«Cresce dunque il numero delle famiglie bisognose di una casa popolare, mentre diminuiscono le disponibilità economiche delle stesse – prosegue Isacchini –. Un quadro drammatico che vede gli ex Iacp in grave sofferenza. Le entrate diminuiscono progressivamente e la scarsità delle risorse consente a fatica di eseguire la manutenzione e l'ammodernamento degli edifici».

La federazione rinnova la richiesta di un'attenzione al settore dal parte del governo, nel momento in cui, fra l'altro, il Parlamento sta discutendo il decreto legge che contiene misure di sgravio fiscale per gli enti. «Se è evidente il ruolo sociale degli Enti rappresentati da Federcasa - ha aggiunto Isacchini -, è altrettanto chiara la necessità di attenzione e di risorse del settore dell'edilizia residenziale pubblica da parte del Governo. La casa è sinonimo di dignità, l'esecutivo Letta abbia consapevolezza di una situazione a dir poco esplosiva».

Il record della morosità è saldamente in mano agli inquilini che risiedono nelle aree del Mezzogiorno, come si evince dal seguente prospetto, a cura dell'ufficio studi di Federcasa, in cui viene messa a confronto la situazione del 2000 e quella del 2012

Situazione per la morosità sui canoni di locazione
Anno 2000
Nord 7,4% - Centro 9,0% - Sud 25,5% Italia 12,4%
Anno 2012
Nord 13,8% - Centro 15,6% - Sud 40,8% - Italia 20,6%


© RIPRODUZIONE RISERVATA