Casa Fisco Immobiliare

Sunia: Per gli inquilini solo aggravi e pochi soldi (dal 2014)

«Il testo del decreto Imu è peggiore dell'annuncio, meno tasse per i proprietari di case sfitte e per gli inquilini la service tax e pochi spiccioli ripartiti in tre anni dal 2014. Gli sfratti per morosità incolpevole aumenteranno ed il contributo ai cittadini interessati forse arriverà quando saranno già usciti di casa da tempo. Tutto questo per togliere l'IMU a chi non ne ha bisogno».

Lo ha detto il segretario generale del Sunia Daniele Barbieri in una nota stampa, confermando il giudizio negativo del provvedimento «aggravato dalla previsione di diluire le già scarsissime risorse destinate al disagio abitativo, in due anni a partire dal 2014».


© RIPRODUZIONE RISERVATA