Casa Fisco Immobiliare

A Milano mille alloggi su tre aree Fs dismesse con i fondi di Cdp Investimenti Sgr

Massimo Frontera

Greco-Breda, Lambrate e Rogoredo. Sono queste le tre aree milanesi di proprietà delle Ferrovie interessate da un programma di sviluppo di alloggi di social housing, attraverso l'investimento del Fia, Fondo Investimenti per l'Abitare di Cdp Investimenti Sgr, con un fondo esclusivamente gestito da Cdp con il 100% del cash. L'obiettivo è di realizzare un migliaio di appartamenti di cui la maggior parte in affitto.

Lo prevede un accordo sottoscritto a fine marzo tra Cdp Investimenti Sgr e Sistemi Urbani, la società delle Ferrovie con la mission di valorizzare le aree non più funzionali al traffico ferroviario.
Le tre aree fanno parte di una più ampia lista di sette aree per le quali già nel 2005 Comune di Milano e Ferrovie hanno iniziato a definire obiettivi e percorsi di trasformazione urbanistica, sia in funzione di valorizzazione immobiliare si di potenziamento delle infrastrutture ferroviarie.

E ora, con l'intesa con il partner finanziario, l'operazione di sviluppo diventa più concreta, anche se l'accordo di programma Regione-Comune-Fs non è ancora maturo per la sottoscrizione.

L'accordo di programma conterrà l'esatta ripartizione tipologica degli alloggi. Per ora, l'intesa Cdp-Fs prevede che i circa mille appartamenti siano destinati per la maggior parte all'affitto a 25 anni (circa 710) mentre 300 saranno in vendita convenzionata. L'intesa prevede l'ulteriore realizzazione di 50 alloggi che verrebbero realizzati a titolo di scomputo di parte degli oneri previsti per lo sviluppatore e retrocessi all'ente pubblico.

«Per l'housing sociale è il momento giusto. Le ferrovie apporterebbero le aree e il fondo assicurerebbe la dotazione per attuare il progetto», sottolinea Marco Sangiorgio, direttore generale di Cdp Investimenti Sgr.

Su questo progetto Cdp Investimenti ha deliberato in via provvisoria un investimento di massimo 85 milioni, mentre Ferrovie apporterà le aree. Il fondo sarà costituito solo dopo la firma dell'accordo di programma.


© RIPRODUZIONE RISERVATA