Casa Fisco Immobiliare

Terminato il complesso di social housing Pompeo Leoni

Settantanove alloggi a prezzi «significativamente» inferiori rispetto al mercato sono pronti ad accogliere studenti, famiglie, giovani coppie, single e anziani, nell'area dell'ex autoparco comunale di Milano. Oggi è stato inaugurato l'ultimo edificio del progetto abitativo di housing sociale '"Pompeo Leoni", partito a fine 2007 su iniziativa della società cooperativa Compagnia dell'abitare Pompeo Leoni e dell'Associazione Officina.


Il progetto, frutto della sinergia tra istituzioni, enti privati, realtà del terzo settore, «è rivolto a famiglie, studenti, giovani coppie, giovani lavoratori, adulti separati con figli e anziani che necessitano di un appartamento di housing sociale», spiega il presidente della Compagnia dell'abitare Pompeo Leoni, Antonio Intiglietta, sottolineando che si tratta di «uno dei più bei piani di recupero di Milano». I lavori hanno riguardato la ristrutturazione di quattro edifici esistenti e l'edificazione di due nuove strutture: tre palazzine sono state affidate alla scuola professionale Galdus, mentre, le altre tre sono residenziali (due di queste convenzionate con la Regione Lombardia). Gli appartamenti, affittati a canone convenzionato, vantano sconti che possono superare il 50% rispetto ai prezzi del mercato libero e dei 79 alloggi 20 sono stati assegnati a giovani coppie e famiglie, 22 a single e adulti separati con figli, 36 a studenti. I posti letto complessivi sono 259, mentre, gli studenti occupanti risultano ad oggi 188.

Il progetto Pompeo Leoni è «solo l'inizio di un percorso nuovo e può essere un esempio da replicare su tutto il territorio», ha sottolineato l'Assessore alla casa della Regione
Lombardia, Domenico Zambetti, convinto che «con la sinergia tra istituzioni, privati e onlus possano nascere progetti estremamente importanti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA