Casa Fisco Immobiliare

Nasce l'ente di garanzia per l'accesso al credito per la prima casa

Con un disegno di legge, appena licenziato dal Consiglio della Provincia autonoma di Trento, è stato istituito un ente per assistere con delle garanzie l'accesso al credito da parte delle famiglie per l'acquisto o la ristrutturazione della prima casa. Lo rende noto un comunicato della Provincia. Attraverso un ente gestore creato di comune accordo dagli enti di garanzia, con la cooperazione dei soggetti del settore immobiliare e del notariato, e con il supporto della Provincia autonoma, è stato messo a disposizione un fondo di circa 1,5 milioni di euro.
L'intervento della Provincia e degli enti di garanzia in favore delle famiglie che richiedono un mutuo per l'acquisto della prima casa era già stato previsto da un articolo della legge finanziaria provinciale Ciò in ragione delle mutate condizioni del sistema creditizio, a seguito della crisi economica: in precedenza, infatti, il mutuo veniva concesso sulla base una garanzia ipotecaria, che ora non è più sufficiente.
La legge 307, all'articolo 6, ha modificato il precedente articolo della Finanziaria, innanzitutto estendendo la garanzia non solo ai mutui per l'acquisto della prima casa ma anche a quelli per la ristrutturazione della stessa. In secondo luogo, gli enti di garanzia, anziché intervenire direttamente, hanno deciso di dare vita ad un soggetto unico, un ente gestore, nel quale interverranno anche gli attori del settore delle costruzioni e del notariato. La Provincia a sua volta mette a disposizione un fondo di garanzia, limitato nell'importo, perché in realtà le sofferenze che si registrano in questo settore sono molto basse, ma in grado di "sbloccare" la concessione del mutuo per molte famiglie, cosa che, indirettamente, produrrà effetti positivi anche sul versante delle imprese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA