Casa Fisco Immobiliare

Veneto, la programmazione Ater fino al 2014 copre solo il 17% della domanda

Franco Tanel

In un Veneto che vede crescere, negli ultimi anni, la propria popolazione, il fabbisogno relativo all'edilizia residenziale pubblica è significativo. Sono infatti circa 16.500 le domande non soddisfatte sul territorio regionale calcolate sulle graduatorie definitive per l'assegnazione di alloggi Erp nel 2011. Questo a fronte di un patrimonio abitativo di alloggi realizzati pari a circa 43.000 unità. Una cifra che mette assieme gli appartamenti a disposizione delle sette Ater regionali, una per ogni provincia e dei Comuni veneti. Il deficit non sarà colmato facilmente nei prossimi anni: gli alloggi programmati, secondo quanto previsto dai Programmi Triennali delle Opere Pubbliche 2012-2014 delle Ater del Veneto sono circa 2.750.
Si tratta di tutti gli interventi di Erp in senso lato inseriti nella programmazione delle Aziende, che avranno come oggetto sia la nuova costruzione di alloggi, sia la riqualificazione del patrimonio esistente (manutenzione e recupero). Se invece andiamo a guardare gli interventi di più prossima realizzazione, entro quest'anno dovrebbe partire la realizzazione di 925 alloggi in tutta la Regione. Un dato anche questo che si evince dall'elenco annuale dei lavori pubblici per il 2012. Anche in Veneto il tema dell'housing sociale in senso stretto, l'offerta cioè di alloggi ad affitto calmierato che non superino il 25-30% dello stipendio, è comunque sempre più centrale a fronte di un mercato libero inaccessibile per fasce sempre più ampie della popolazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA