Gestionale

Pratiche on line per chi è infortunato, altro passo verso l'Inail digitale

E.T.

Il nuovo servizio online consentirà a lavoratori infortunati, tecnopatici e titolari di rendita di verificare in tempo reale lo stato delle pratiche avviate senza recarsi allo sportello

E attivo da alcuni giorni sul sito dell'Inail lo «Sportello virtuale lavoratori», il nuovo servizio online che consentirà a lavoratori infortunati, tecnopatici e titolari di rendita di accedere alla propria posizione e verificare in tempo reale lo stato delle pratiche avviate.

Il servizio – attivo su tutto il territorio nazionale «dopo una positiva sperimentazione degli utenti del Lazio» (scrive l'Inail) – consentirà, in questa prima fase, di consultare i dati anagrafici, lo stato della pratica, le modalità di pagamento, i pagamenti e la Certificazione unica.
«Obiettivo dello "Sportello virtuale lavoratori" - spiega sempre l'istituto di assicurazione pubblico - è fornire all'utente in autofruizione un'ampia disponibilità di informazioni e servizi, valorizzando al contempo il ruolo delle sedi territoriali dell'Istituto e dei Patronati che potranno impegnarsi in un ruolo sempre più consulenziale, nei casi in cui le informazioni e gli ‘strumenti virtuali' non fossero comunque sufficienti».

Lo "Sportello virtuale lavoratori" si colloca, così, all'interno di una strategia più generale dell'Inail in materia di information technology che, come riportato nel piano strategico triennale «IT» predisposto dall'Istituto, prevede che il front end digitale debba essere sempre più accessibile da aziende, lavoratori e intermediari per la fruizione di tutti i servizi basati sul solo scambio informativo, in modo totalmente virtuale.

«Si sta già lavorando a una versione più evoluta del servizio, che consentirà agli utenti di poter fruire di ulteriori informazioni e, soprattutto, di poter effettuare servizi di tipo ‘dispositivo' interagendo direttamente con l'Istituto – afferma il direttore centrale Organizzazione digitale, Stefano Tomasini – L'utente, interagendo direttamente con l'Istituto, potrà compilare direttamente on-line sullo Sportello virtuale i moduli per le proprie richieste e ricevere notifiche per l'invio di ulteriori dati, senza più la necessità di doversi recare in sede o di inviare documentazione cartacea».

In previsione l'accesso allo Sportello anche tramite smartphone e tablet. L'accesso al servizio sarà, inoltre, successivamente disponibile tramite il canale mobile utilizzando dispositivi smartphone e tablet. Sono state già presentate al Forum PA lo scorso maggio 2014 le APP per le piattaforme Android e Windows Phone 8.1 e a breve saranno rilasciate, anche per la versione iOS, sugli Store pubblici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA