Gestionale

Lavoro, il 27 novembre mobilitazione generale dei sindacati edili

Tornano nelle piazze italiane i lavoratori delle costruzioni, con lo slogan «in lotta per il futuro» (e relativo hashtag #inlottaxilfuturo). I sindacati di categoria Feneal-Uil, Filca- Cisl, Fillea-Cgil, hanno organizzato per giovedì 27 novembre una giornata nazionale di mobilitazione del settore con sit-in, presidi e manifestazioni di protesta in tutte le regioni italiane.

«In questi sei anni di crisi drammatica – spiegano i segretari generali di Feneal, Filca e Fillea, Vito Panzarella, Domenico Pesenti e Walter Schiavella - sono andati in fumo 800mila posti di lavoro, c'è stato un calo del 47% di investimenti in opere pubbliche, e si registra una pericolosa crescita di lavoro irregolare e nero, delle false partite Iva, dell'illegalità e delle infiltrazioni mafiose negli appalti. Di fronte a questa situazione i governi che si sono succeduti non hanno proposto nulla per rilanciare il settore, che è tornato ai livelli di 30 anni fa e le scelte contenute anche negli ultimi provvedimenti proseguono in questa stessa direzione».

Le organizzazioni sindacali chiedono «investimenti capaci di creare lavoro, sulla base di un nuovo modello di sviluppo, basato sulla qualità dell'impresa, del lavoro e dei prodotti, sulla sostenibilità ambientale ed il risparmio energetico, sulla messa in sicurezza dai rischi naturali, sull'abbandono della cementificazione selvaggia, sul recupero del patrimonio esistente e sulla riqualificazione urbana».

Nei prossimi giorni saranno rese note le modalità di svolgimento delle iniziative regionali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA