Gestionale

In Sicilia firmato il nuovo contratto degli edili. In ritardo il prezzario

È stato firmato da Ance Palermo e dai sindacati di categoria Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil, a Palazzo Forcella De Seta, il nuovo contratto degli edili scaturito a seguito del tavolo per la contrattazione provinciale che era stato aperto lo scorso 3 maggio. Il contratto presenta elementi
di novità come l'Evr, elemento variabile della retribuzione, che tiene conto delle caratteristiche economiche del territorio.
«Questo nuovo integrativo arriva in un momento molto difficile per il mondo imprenditoriale - afferma il presidente di Ance Palermo Giuseppe Di Giovanna - e costituisce senza dubbio il giusto riallineamento al costo della vita dovuto ai lavoratori. Ci saremmo aspettati un riconoscimento analogo anche per il sistema delle imprese che sarebbe dovuto arrivare dall'approvazione del prezziario regionale, cosa che, invece, non è stata ancora fatta nonostante i nostri ripetuti solleciti. Ci auguriamo adesso che questo nuovo prezziario, che è già completo in ogni punto, possa essere approvato in tempi brevi dal nuovo assessore regionale alle Infrastrutture».


© RIPRODUZIONE RISERVATA