Gestionale

Infortuni in calo del 10%

Aumentano le richieste da parte delle aziende per i controlli sui luoghi di lavoro e, attraverso i corsi di formazione, gli infortuni sul lavoro risultano diminuiti di circa il 10%. È quanto emerge nel corso del convegno sul settore dell'edilizia, a Napoli, patrocinato dall'Inail e organizzato dal Sistema bilaterale delle Costruzioni, composto da Commissione Nazionale delle Casse Edili (Cnce), Commissione nazionale paritetica per la prevenzione degli infortuni, l'igiene e l'ambiente di lavoro (Cncpt) e Formedil (ente nazionale per la formazione professionale nell'edilizia).

Nel 2011 i Comitati paritetici territoriali per la sicurezza nei cantieri edilizi, hanno effettuato 900 visite in più rispetto al 2010, supportando imprese e lavoratori in circa 29mila
cantieri. Le visite richieste dalle imprese sono aumentate, nel 2011, del 10% rispetto all'anno precedente, mentre sono diminuite del 58% quelle effettuate su segnalazione.

Sul fronte della formazione delle Scuole edili, in tre anni (dal 2009 al 2011), il sistema ha coinvolto in questo tipo di attività oltre 385mila addetti di cui più di 311mila operai. Si
tratta, fanno notare gli operatori del settore, di quasi il 50% del totale dei lavoratori registrati presso il sistema delle Casse Edili.

Nel 2011, inoltre, è stata registrata la più alta partecipazione ai corsi ai quali hanno perso parte 142.357 allievi di cui 116mila operai, 23mila tecnici. La presenza femminile ai
corsi di formazione ha fatto registrare nel 2011 l'aumento maggiore a partire dal 2009: le donne sono passate dalle circa 6mila unità del 2009 e del 2010 a 15mila nel 2011.

Conseguenza positiva dell'incremento di partecipazione ai corsi di formazione, sottolineano gli addetti ai lavori, è stata una riduzione degli infortuni sul lavoro pari a circa il
10 per cento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA