Lavori pubblici

In un anno investimenti in costruzioni a -5,9%

Il 2014 per il mercato delle costruzioni nel Veneto è stato un anno di ulteriore crisi. Complessivamente il settore ha perso il 5,9% degli investimenti rispetto al 2013, con una flessione del -13,7% nella nuova costruzione, bilanciata parzialmente dalla crescita del 3,3% del mercato del recupero residenziale, unico dato positivo, dovuto in gran parte alle opportunità del piano casa e dagli incentivi fiscali per le ristrutturazioni e la riqualificazione energetica degli edifici.

Questa in estrema sintesi l'analisi congiunturale 2014 sul settore delle costruzioni, promossa congiuntamente da Edilcassa Veneto e Unioncamere del Veneto. Ampliando l'analisi alla situazione economica generale, l'economia del Veneto dovrebbe sperimentare un'accelerazione della crescita. Secondo l'analisi del Centro Studi di Unioncamere del Veneto, nel 2015 il Pil regionale dovrebbe crescere dell'1,1%, in linea col resto del Nord est (+1%). Le esportazioni dovrebbero mantenere il ruolo di traino (+5%), ma l'aspetto più interessante e incoraggiante è rappresentato dai segnali di recupero dei consumi delle famiglie (+1,7%) e dall'arresto della caduta degli investimenti. La graduale ripresa dell'attività produttiva consentirà un recupero dei livelli occupazionali (+0,5%), accompagnato dal calo del tasso di disoccupazione (7,2%).


© RIPRODUZIONE RISERVATA