Lavori Pubblici

Alla regione 13 milioni contro il dissesto idrogeologico

«Altri 13 milioni per contrastare il dissesto idrogeologico nelle marche, di cui 6 provenienti dal bilancio regionale»: a seguito della sottoscrizione, da parte del ministro dell'Ambiente, dell'atto integrativo dell'accordo di programma stipulato con la regione Marche, parte una nuova serie di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico.

L'assessore alla difesa del suolo della regione Marche, Paola Giorgi, ha riunito, oggi pomeriggio, le province e i comuni che dovranno realizzare le opere finanziate con i nuovi stanziamenti.
«L'incontro è servito per illustrare le modalità di gestione tecnica e operativa degli interventi che hanno un carattere di urgenza e priorità per contenere diversi fenomeni di dissesto idrogeologico sul territorio», spiega una nota. All'incontro sono state invitate le province di Ancona, Fermo, Macerata e i comuni di Senigallia, Castignano, Pievebovigliana, Ussita, Visso, Fano, Pesaro.

«Finalmente il ministero dell' ambiente ha trasferito, anche se solo in parte, le risorse che spettano alle marche in merito all'accordo di programma siglato nel 2010 - riferisce Giorgi - a luglio c'è stata chiesta una rimodulazione dell'intesa a seguito di un taglio (indicato da Roma) del 10% dei fondi che il ministero doveva trasferire alla regione: abbiamo lavorato tutta l'estate, anche in stretto contatto con la struttura di missione contro il dissesto idrogeologico della presidenza del consiglio dei ministri, per concludere la procedura amministrativa e poter subito investire nel territorio le risorse disponibili».


© RIPRODUZIONE RISERVATA