Lavori Pubblici

Lombardia, accordo per demolire gli edifici abbandonati vicino Malpensa

"Un importante passo avanti per l'avvio delle demolizioni degli edifici che si trovano nelle aree delocalizzate nelle vicinanze dell'aeroporto Malpensa. Un atto che punta alla riqualificazione della zona e che era atteso da anni dal territorio". L'assessore regionale lombardo al Territorio,
urbanistica e difesa del suolo, Viviana Beccalossi, commenta così la convenzione siglata ieri in Regione con i sindaci dei Comuni di Ferno, Lonate Pozzolo e Somma Lombardo (Varese) e gli altri enti coinvolti nell'intervento.
"In questo modo - aggiunge l'assessore - si compie un passaggio indispensabile per porre fine a una situazione di degrado e abusivismo. Infatti le abitazioni in questione, chiuse da anni, molto spesso vengo occupate illegalmente anche da soggetti che mettono a rischio l'incolumità dei cittadini dei Comuni circostanti".
La Convenzione stabilisce modalità e tempi per gli interventi di demolizione, affida progettazione e direzione lavori ad Aler Varese che dovrà confrontarsi con Comuni interessati. Nel complesso vengono destinati alle opere di demolizione 3,9 milioni di euro, risorse che fanno parte del fondo di rotazione finalizzato alla mitigazione ambientale di Malpensa. L'elenco degli immobili su cui intervenire quanto prima è quello definito nella precedente riunione del Comitato, tuttavia lo stesso potrà, su proposta dei Comuni, essere modificato in base a sopravvenute esigenze del territorio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA