Lavori Pubblici

Arriva il bando standard, iter più veloci per le imprese

Un ulteriore passo avanti verso una semplificazione delle procedure per l'accesso delle
imprese alle agevolazioni e' stato fatto con l'adozione, su proposta dell'assessore alle Attivita' produttive della Regione Toscana, Gianfranco Simoncini, di un bando standard, che costituira' da ora in poi un modello sul quale si uniformeranno tutti gli avvisi regionali. Il bando prevede una modulistica sempre uguale, standard, appunto, con l'obiettivo di eliminare obblighi e incombenze burocratiche che determinano un incremento dei costi o un allungamento dei tempi. «Ci stiamo sforzando di introdurre in tutta la normativa regionale a favore del sistema produttivo - spiega l'assessore Simoncini - una generale semplificazione, per rendere piu' facile la vita delle imprese, facilitandone, in particolare, l'accesso alle agevolazioni attraverso le quali possono essere favoriti gli investimenti e le scelte innovative».
Le semplificazioni, in particolare, riguardano: i requisiti di accesso, le modifiche ai progetti approvati; le modifiche ai partenariati in caso di aggregazioni di imprese; l'applicazione di penalita' in caso di rinuncia o revoca o in caso di condanna per lavoro sommerso; uniformita' dei criteri di premialita' in tema di lavoro e sostenibilita'.
La redazione finale del bando standard ha coinvolto un gruppo di lavoro appartenente all'area di coordinamento «Industria, artigianato, innovazione tecnologica», a cui ha partecipato, inoltre, Sviluppo Toscana e ha visto la collaborazione del settore «Strumenti della valutazione, programmazione negoziata, controlli comunitari» che ha lavorato nell'ambito di uno specifico Pis (Piano integrato di sviluppo), secondo le piu' recenti raccomandazioni stilistiche per gli atti della pubblica amministrazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA