Lavori Pubblici

L'Umbria stanzia 2,5 milioni per ridurre il rischio sismico nelle scuole

La Giunta regionale dell'Umbria, su iniziativa dell'assessore all'Edilizia scolastica, Carla Casciari, ha stanziato ulteriori 2,5 milioni per la riduzione del rischio sismico nelle scuole. La cifra servirà a finanziare il programma straordinario in materia a sostegno del quale erano già state destinate lo scorso gennaio 1,5 milioni e che così potrà contare su 4 milioni di euro.
''La promozione della qualità e della sicurezza degli edifici scolastici - ha spiegato l'assessore Casciari - è, da sempre, tra gli obiettivi prioritari della Regione che ha triplicato rispetto agli altri anni lo stanziamento per la messa in sicurezza nelle scuole nel bilancio regionale in un momento in cui i vincoli imposti dal Governo in seguito al Patto di stabilità limitano di fatto gli investimenti pubblici''.
''L'aumento delle risorse inoltre - ha aggiunto Casciari - ha consentito lo scorrimento dell'elenco dei progetti finanziabili portando così a 14 gli enti locali che hanno potuto contare su risorse per finanziare al 100 per cento delle spese ammesse, un totale di 18 progetti''.


© RIPRODUZIONE RISERVATA