Lavori Pubblici

Petrucci: «Priorità ad housing sociale e trasformazione urbana»

«Il varo di un testo unico in materia urbanistica non può che essere visto con soddisfazione dagli operatori delle costruzioni». Lo ha detto il Presidente di Ance Lazio, Stefano Petrucci, commentando la presentazione delle linee guida del testo unico sull'urbanistica del Lazio da parte dell'assessore alle Politiche del territorio Michele Civita.
«Da tempo - ha dichiarato Petrucci - appare essenziale dotarsi di uno strumento capace di razionalizzare una materia che ha ormai assunto una complessità che spesso sconfina nella confusione e talvolta registra norme in contraddizione tra di loro finendo per bloccare progetti e iniziative, anche di piccole dimensioni. Il nostro augurio - a cui corrisponde un nostro preciso impegno a collaborare e a offrire un contributo tecnico ed esperienziale - è che grazie ad una nuova normativa quadro anche a Roma e nel Lazio si possa seguire l'esempio del Nord Europa, creando le condizioni legislative e procedurali per l'attuazione di programmi innovativi e una trasformazione territoriale in grado di dare quelle risposte sul piano della qualità dei servizi e delle funzioni urbane che i cittadini da tempo chiedono e invidiano alle grandi e piccole città europee».
Il presidente di Ance Lazio ha inoltre auspicato un rapido completamento del percorso di approvazione necessario a rendere realmente operativo il Piano Territoriale Paesaggistico (PTPR), augurandosi che si provveda ad eliminare le attuali incongruenze con la pianificazione locale esistente.
«Per quanto riguarda il Piano Casa e l'urgente questione dell'edilizia sociale - ha aggiunto Petrucci - riteniamo importante sostenere i programmi di trasformazione urbana e avviare un piano regionale di housing sociale. Siamo infatti convinti della bontà dell'attuale normativa di incentivazione, che prevede regole volte a garantire la convenienza ad investire in nuovi interventi. Per quanto riguarda l'edilizia sociale, l'auspicio è che si trovino rapidamente le risorse necessarie per invertire un ciclo depressivo che dura ormai da troppo tempo».
«Assicuriamo infine all'amministrazione regionale che potrà contare sulla nostra piena collaborazione al fine di definire con cognizione di causa la fattibilità economica degli interventi che verranno previsti, così da garantire il successo dell'operazione"», ha concluso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA