Lavori Pubblici

Sbloccati 670 milioni per Emilia, Veneto e Lombardia

La Commissione europea ha accolto la richiesta italiana di erogare, attraverso il fondo di solidarietà, 670 milioni di euro a favore delle popolazioni dell'Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia colpite dal terremoto del 20 maggio. Lo comunica una nota di palazzo Chigi.

«Il commissario europeo Johannes Hahn e il sottosegretario Catricalà, su delega del presidente del Consiglio, hanno firmato la convenzione che consente l'erogazione dei fondi», informa il comunicato. «L'attivazione del fondo - sottolinea ancora la nota - è il risultato dell'intenso lavoro svolto dal presidente del consiglio, in raccordo con il ministro per gli affari europei, per
assicurare la rapida erogazione degli aiuti ed evitare il blocco dovuto ai negoziati sulla rettifica del bilancio europeo per il 2012. A novembre il presidente del parlamento europeo e il presidente della commissione, a seguito di alcune conversazioni telefoniche con il presidente del consiglio, si erano impegnati a facilitare la più rapida conclusione delle procedure per lo sblocco dei fondi».

I fondi sbloccati dalla commissione serviranno, tra le altre cose, per garantire il ripristino immediato delle infrastrutture scolastiche e sanitarie e per gli interventi urgenti sul
sistema idraulico, idrico, elettrico, fognario e stradale. Saranno inoltre destinati alle spese di soccorso e assistenza, a quelle per gli alloggi alternativi delle famiglie che hanno
perso la prima casa, oltre che alla messa in sicurezza del patrimonio culturale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA