Lavori Pubblici

Friuli Venezia Giulia, on line la certificazione energetica e la Vea

Maria Chiara Voci

Nel sistema possono essere inserite anche le autocertificazioni in classe G, ancora presenti nella legislazione regionale nonostante il cambio di rotta a livello nazionale

E' operativo dal 12 ottobre, in Friuli Venezia Giulia, il sistema di registrazione telematica degli attestati di certificazione energetica e della Vea, protocollo regionale della valutazione ambientale delle costruzioni. Da questa mattina, i tecnici abilitati possono iscriversi al portale, cliccando sul link che è in homepage al sito dell'Agenzia regionale per l'edilizia sostenibile, che gestisce le procedure di Ace e Vea per la Regione. I certificati, invece, potranno essere inseriti via web a partire dal 22 ottobre, giorno entro il quale sarà anche messa online una guida per il supporto alla compilazione dei documenti.
Nel sistema possono essere inserite anche le autocertificazioni in classe G, ancora presenti nella legislazione regionale del Friuli, nonostante il cambio di rotta a livello nazionale. Dopo pochi giorni di rodaggio del sistema, a partire dal 5 novembre, certificazioni e autodichiarazioni potranno poi essere inviate in regione solo attraverso il portale e non saranno più accettati documenti inviati per posta o per mail.
L'obbligo della certificazione Vea, che ricalca in qualche modo i criteri predisposti da Itaca, è scattato sul territorio friulano da un anno, il 31 ottobre del 2011, per tutti gli interventi di nuova costruzione, ampliamento e ristrutturazione di immobili destinati a residenza e uffici. Dal 1° gennaio del 2012, la certificazione è anche in vigore per i contratti di gestione degli impianti termici o di climatizzazione di edifici pubblici o in cui il committente è un ente pubblico. Per gli edifici non residenziali e per tutti i trasferimenti a titolo oneroso degli immobili è invece obbligatorio il rilascio dell'Ace, così come previsto dalle norme nazionali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA