Lavori Pubblici

Umbria, 500 studi nell'elenco professionisti

Circa 500 professionisti che coprono oltre 3.500 categorie di lavori. È questo il contenuto del primo «Elenco della Regione Umbria dei professionisti da invitare alle procedure negoziate per l'affidamento di servizi attinenti all'architettura e all'ingegneria di importo inferiore a 100mila euro « previsto dall'art. 21 della legge regionale 3 del 2010 in materia di lavori pubblici presentato a Perugia, dall'assessore Stefano Vinti. «Si tratta di professionisti, singoli o associati - ha detto - che hanno compreso l'obiettivo di trasparenza e risparmio dell'iniziativa regionale e che da oggi sono a disposizione di tutti gli enti pubblici o privati dell'Umbria che ne avessero necessità. L'Elenco - ha sottolineato Vinti - si inserisce nella scia di istituti contenuti nella legge regionale del 2010 finalizzati a semplificare l'attività dei soggetti che intervengono nella realizzazione del lavoro o dell'opera pubblica, snellire le procedure e velocizzare gli investimenti. Con questo strumento, viene posta in essere un'attività di semplificazione nell'individuazione dei soggetti da mettere in gara per l'affidamento di servizi di importo inferiore a 100mila euro attinenti all'architettura e all'ingegneria. In questo modo la qualificazione dei soggetti da mettere in gara é
fatta a monte, senza necessità di provvedervi di volta in volta in occasione dell'affidamento dei singoli incarichi e quindi con un notevole risparmio di tempo e di adempimenti burocratici. A garanzia della trasparenza degli affidamenti di incarichi - ha concluso - abbiamo anche inserito il criterio della rotazione dei professionisti che nell'arco di un semestre non potranno ricevere più di un affidamento pubblico e non potranno essere invitati ad un numero superiore di tre gare per ogni anno solare. Questo aprirà dunque nuovi spazi anche per i giovani professionisti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA