Lavori Pubblici

I ribassi d'asta saranno investiti nella sicurezza

In Sicilia diventa obbligatorio investire parte dei ribassi d'asta nella sicurezza dei cantieri di opere pubbliche. Lo prevede il decreto dell'assessorato regionale alla Infrastrutture e Mobilità del 28 maggio recante «Approvazione del nuovo schema tipo di convenzione tra stazioni appaltanti e comitati paritetici territoriali».
Il decreto - come segnala l'Ance Sicilia - è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana del 29 giugno (n.26, parte I). La convenzione, prevista per legge, affida ai Cpt il compito di svolgere ulteriori e più approfondite azioni formative dedicate ai lavoratori addetti a ciascun cantiere edile. In caso di inadempienza da parte delle stazioni appaltanti in merito alla stipula della convenzione è prevista la nomina di un commissario ad acta.
Il testo della convenzione, approvato dall'assessorato regionale alle Infrastrutture dopo un lungo confronto con le associazioni di categoria, sindacati e sistema dei Cpt, consente finalmente di applicare la norma che destina parte dei fondi derivanti dai ribassi d'asta alla formazione del personale di cantiere sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA