Lavori Pubblici

Pronto il piano di edilizia scolastica da 43 milioni

Un piano da 43 milioni per l'edilizia scolastica da realizzarsi entro il 2014 è stato lanciato dalla Regione Piemonte. Prevede la realizzazione di nuovi edifici scolastici e la ristrutturazione del patrimonio esistente con attenzione al rischio sismico, all'abbattimento delle barriere architettoniche e al risparmio energetico. «La sicurezza e la qualità delle nostre scuole è una priorità - ha detto Roberto Cota, presidente della Regione - e potremo sostenere circa 200 progetti finalizzati a questo obiettivo».
Una prima fase del piano, con l'assegnazione di poco meno di 13 milioni per 59 progetti, è partita nei giorni scorsi. Prevede la realizzazione di sette nuove scuole a Graglia (Biella), Condove e Pavarolo (Torino), Benevagienna, Vezza d'Alba, Carrù e Manta (Cuneo).
Entro la fine di giugno, invece, partirà il nuovo bando da 30 milioni di euro, con scadenza il prossimo 6 settembre. «Il nostro - ha aggiunto l'assessore regionale all'istruzione, Alberto Cirio - è uno stanziamento che non ha precedenti per l'edilizia scolastica piemontese. Dallo Stato non abbiamo ricevuto alcun tipo di sostegno, ma ci auguriamo che facendo noi per primi possano arrivare presto anche risorse romane».


© RIPRODUZIONE RISERVATA