Casa Fisco Immobiliare

Scenari immobiliari: Crisi finita, in Italia patrimonio di 50 miliardi

Nel primo trimestre dell'anno il patrimonio immobiliare complessivo gestito dai fondi italiani ha superato i 50 miliardi di euro; nei 15 anni di vita del settore in Italia esso è cresciuto di 16 volte, segnando la migliore performance a livello europeo dopo quella del Lussemburgo. E' quanto emerge dal rapporto presentato oggi a Milano da Scenari Immobiliari. "La crisi è finita, ma la ripresa non è ancora espressa", spiega Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari, ricordando che "oggi stando nascendo fondi dedicati alle infrastrutture, strumenti e finalità che soltanto fino a a qualche anno fa non erano pensabili e che oggi possono diventare reali".

Un anno fa, rammenta Breglia, due erano i "grossi problemi" del settore: "sgr troppo piccole e inefficienti e fondi troppo piccoli e fondi in chiusura, soprattutto nel settore retail. Dunque possibile impatto sul mercato immobiliare di un'offerta nel giro di alcuni anni, cinque o sei, tra i 5 e i 7 miliardi di euro. In realtà - evidenzia - la storia di questi ultimi 12 mesi e anche di queste ultime settimane dimostra che l'economia sottostante sta già trovando delle soluzioni diverse".

"Il mercato si sta muovendo concentrazioni di sgr, auspicate che oggi diventano reali, concentrazioni di fondi e razionalizzazioni di costi. Il tema dei fondi in dismissione è un'opportunità per gli investitori perché se qualcuno vende, patrimoni in genere ben gestiti, può esserci anche qualcuno che compera. Le condizioni di mercato sono cambiate, sia per gli italiani, sia per gli stranieri e dunque si possono comperare e vendere non soltanto immobili, ma anche fondi che sono pacchetti di immobili già ben concetrati".


© RIPRODUZIONE RISERVATA