Casa Fisco Immobiliare

Russi e cinesi fanno incetta di ville e case di pregio

Dal Lido di Venezia alla Costa Smeralda, passando per il Golfo del Tigullio, Forte dei Marmi e la Versilia, il "Chiantishire" e la Costiera amalfitana, sono sempre di più gli stranieri pazzi per l'Italia
che decidono di investire nell'acquisto di una casa di pregio nel Belpaese. Ville di extralusso, nel segno della modernitá o della tradizione, magari con un nobile passato alle spalle, che possono arrivare a costare anche decine di milioni di euro. E se, secondo le agenzie immobiliari, da Cortina a Venezia in Veneto sono soprattutto russi e cinesi a comprare a prezzi che oscillano sui 10-15mila euro a metro quadro, un'analisi dell'Iin, Italian International Network, societá italiana di servizi e consulenza immobiliare del gruppo Wiish di Genova, stima in 100 milioni di euro la cifra che gli stranieri sarebbero pronti a investire in immobili di pregio in Liguria nel 2012.
Quanto alla Toscana, oltre ai 'solitì inglesi e tedeschi amanti del Chianti, la regione registra un vero e proprio boom di russi in Versilia, dove i paperonì moscoviti investono milioni di euro in ville e casolari. Anche in Campania i russi sono leader nel mercato immobiliare di lusso (l'ultimo caso, eclatante, è quello di Villa Astor a Sorrento), ma indiani e cinesi sono dietro l'angolo. Mentre in Costa Smeralda, oltre a russi, cinesi e indiani, a fare incetta di megaville sono anche sauditi, kazaki e ucraini, cinesi e indiani. «Su tutta la Riviera Adriatica in Veneto, da Bibione a Chioggia, i flussi di investitori stranieri sono ben presenti, gli ultimi ad arrivare vengono dalla Russia, o meglio dall'ex Unione Sovietica dagli Urali fino a Mosca, ma ci sono anche investitori in arrivo dalla Cina. Tutti interessati all'acquisto di appartamenti di prestigio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA