Casa Fisco Immobiliare

Si risvegliano le quotazioni di Torino, dopo quattro anni di calo

M.Fr.

Lo dice il borsino di World Capital, che analizza i valori di mercato su un campione nazionale misurato con il sistema di rating per edifici logistici del laboratorio Gesti.Tec del Politecnico di Milano

È quanto risulta dal borsino Immobiliare della Logistica relativo al secondo semestre 2011 redatto dalla divisione Consulting di World Capital. L'analisi riguarda i valori di mercato nazionali e delle principali piazze europee e le dinamiche di mercato, condotte attraverso indagini e sondaggi presso gli operatori. Per questa analisi è stato applicato il sistema di rating per edifici logistici del laboratorio Gesti.Tec del Politecnico di Milano.
Vendita. Dalle rilevazioni è emerso che i prezzi di vendita subiscono quasi ovunque un riallineamento, tranne Genova che rimane stabile e Torino che dopo 4 anni di declino fa registrare un piccolo aumento. Si abbassa di conseguenza la forbice dei prezzi medi che passa da 700 - 950 €/mq del semestre precedente a 650-930 €/mq. Tale forbice, specifica World Capital è valida per Milano, Torino, Genova, Piacenza, Catania, Bari e Roma. L'analisi per macroaree conferma il trend di allineamento che mostra una significativa diminuzione dei canoni e dei prezzi di vendita su tutta la penisola, soprattutto per quanto riguarda l'usato (-4%), che è sempre più inadeguato alle esigenze degli utilizzatori. Le caratteristiche fondamentali che deve avere un immobile per combattere il deprezzamento e il rischio di vacancy si riconfermano la qualità, l'efficienza energetica e la localizzazione.
Si sono abbassati i valori ma, sottolinea World Capital, «non quanto avrebbero voluto gli investitori stranieri che si allontanano sempre di più dal mercato italiano causa anche la situazione economico-politica-legislativa italiana».
Locazione. Il canone di locazione per immobili nuovi al nord evidenzia un leggero incremento a Rivalta (+1%), stabili Milano, Civittavecchia e Nola, sul resto della penisola canoni in calo tra cui Roma, Bologna e Venezia (-1,5%), Firenze e Lecce (-4,5 %) e Bergamo (-5,0%).
Vendita: il prezzo degli immobili logistici nuovi al nord rimane stabile per location come Milano, Genova e Trento. In leggero aumento Firenze e Prato (+2,5%) e Civittavecchia (+3,2%). Perdono punti percentuali Bari (-2,7%), Roma (-2,1%), Gioia Tauro (-7%). Sul resto della penisola sono state misurate leggere variazioni negative.
Il campione analizzato dalla ricerca ha preso in considerazione immobili da 5mila a 20mila mq a uso logistico, tutti i valori indicati possono essere incrementati o diminuiti fino al 25% in relazione alle caratteristiche, allo stato di diritto e di conservazione e dall'ubicazione dell'immobile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA