Progettazione e Architettura

Itinerari di architettura milanese: il calendario delle mostre

Giugno ricco per le mostre milanesi di architettura. Dal 4 al 27, sono 8 le visite aperte a tutti (cittadini, professionisti, turisti) per far scoprire quanto sia bella e ricca di segni Milano, una città che è stata modello abitativo, architettonico e urbanistico a livello internazionale per decenni. E che ora sembra pronta per ripartire.

Un programma intenso e continuo di visite guidate, per lo più pedonali, per scoprire gli aneddoti delle realizzazioni ambrosiane dei grandi nomi della progettazione, le peculiarità di alcuni assi e quartieri cittadini, le visioni recenti di una Milano in grande fermento architettonico e urbanistico, gli sguardi a un passato più o meno recente di ricostruzione e sviluppo.
Un carnet quanto mai ricco e variegato, che a giugno, dal 2 al 27, si concentra su un DOPOGUERRA che ha ridisegnato il futuro cittadino ritmandolo di accenti espressivi internazionali e cosmopoliti (4 giugno), le opere fondamentali di Piero BOTTONI (6 giugno), i luoghi e i manufatti più rappresentativi della MODERNIZZAZIONE della città borghese (11 giugno), la storia, la modernità e la contemporaneità del quartiere BRERA-GARIBALDI (13 giugno), la forza espressiva della Milano D'ACCIAIO (18 giugno) e l'eleganza di quella di VETRO (20 giugno). Largo poi (25 giugno) alla Milano più celebrata di questi anni, quella ALTA delle torri e dei grattacieli di ieri e di oggi. Il mese si chiude con una visita dedicata all'architettura ECCLESIASTICA, tutta concentrata su un edificio firmato Ponti, Fornaroli, Rosselli.

Link al programma maggio-ottobre 2015


© RIPRODUZIONE RISERVATA