Progettazione e Architettura

Architettura sostenibile: Colombia, Sri Lanka e Usa vincono i Global Holcim Awards 2015

Alessia Tripodi

Un parco, una biblioteca e un waterfront integrato: premiati i migliori interventi nati per migliorare la vità delle comunità

La conversione di una riserva d'acqua dismessa a Medellin, in Colombia, una nuova biblioteca nello Sri Lanka e strutture per proteggere dalle inondazione l'isola statunitense di Manhattan. Sono i tre progetti vincitori dei premi da 350mila dollari messi in palio dalla quarta edizione dei
Global Holcim Awards per la progettazione sostenibile, il concorso internazionale che premia i migliori interventi messi a punto per migliorare la vita delle comunità sul territorio. Questa quarta edizione del premio - che si tiene ogni tre anni - ha attirato più di 6mila candidature di progetti collocati in 152 paesi nel mondo.
La giuria di esperti internazionali guidata da Mohsen Mostafavi, Preside della Graduate School of Design (Gsd) dell'università di Harvard ha selezionato i vincitori tra i 15 progetti che sono stati premiati nelle cinque competizioni regionali del 2014.

Clicca qui per la fotogallery

Primo classificato è il progetto colombiano che crea spazi urbani attorno ad una serie di vasche d'acqua, svelando «un panorama tecnico-sociale di straordinaria bellezza», dicono i giudici. L'intervento - firmato da Mario Camargo e Luis Tombé di Colectivo720 a Cali, insieme a Juan Calle e Horacio Valencia di EPM Group (Empresas Públicas de Medellín), tutti colombiani, porta alla luce un'infrastruttura nascosta all'interno della città per dare spazio a un'intersezione di architettura, paesaggio, infrastruttura e progetto urbano.
Secondo classificato è il progetto della città rurale di Ambepussa vicino a Colombo, nello Sri Lanka, che ha puntato a reintegrare i soldati dell'esercito nazionale utilizzandoli come forza lavoro qualificata per la costruzione di una nuova biblioteca aperta alla comunità locale. La strutturam è stata realizzata con pareti di terra riportata e materiali riciclati, utilizzando tecnologie costruttive innovative.
Terzo premio, infine, per il progetto «Dryline», un sistema integrato per proteggere dagli allagamenti la città di New York. Realizzato da un consorzio capitanato da BIG – Bjarke Ingels Group (Copenhagen/New York) e One Architecture (Amsterdam), in collaborazione con la città di New York, il progetto propone un nastro protettivo nella parte meridionale di Manhattan utilizzando una serie di corsie sopraelevate e altre misure per creare lungo il corso d'acqua spazi pubblici da utilizzare per attività commerciali, ricreative e culturali.
Clicca qui per la lista degli altri progetti selezionati


© RIPRODUZIONE RISERVATA