Progettazione e Architettura

A scuola di eco-design con Mario Cucinella - Foto: dalla Cina all'Expo, 10 progetti simbolo

M.F.-Mau.S.

Il laboratorio creativo "School of sustainability" aperto dall'architetto bolognese è l'ultima tappa di un percorso che ha avuto nella progettazione sostenibile il suo principio guida

Della sostenibilità ne ha fatto un credo, un principio etico, un abito, una prassi. Senza mai tenere separato questo principio "sacro" dal disegno, dalla forma e dalla tecnologia. Le architetture di Cucinella non sono scindibili dal tema della sostenibilità, del corretto inserimento nel contesto ambientale, dell'orientamento dell'edificio per sfruttare al meglio luce, vento e calore. Una cifra stilistica che diventata un "marchio" della produzione di questo architetto bolognese di 55 anni, laureato a Genova con Giancarlo De Cataldo e formazione negli uffici liguri e parigini di Renzo Piano

L'ultimo punto di approdo di questo percorso professionale è l'"Sos" lanciato nel mondo della progettazione, il laboratorio creativo chiamato School of Sustainability, aperto a neolaureati e ricercatori, professionisti e imprese del settore. Iniziativa dell'architetto bolognese realizzata insieme all'associazione no profit Building Green Futures. L'Sos, ha spiegato Cucinella, vuole essere un «messaggio: urgenza di futuro. Sarà un sensore sensibile ai grandi cambiamenti, un luogo di scambio per sviluppare progetti innovativi per un impatto positivo sulla società, l'economia e l'ambiente, attraverso la ricerca e la sperimentazione». Bologna è il centro di irradiazione del progetto, sede dello studio Mca, le cui architetture sono visibile in Italia e all'estero, cominciando però a emergere a Milano, con progetti privati realizzati per committenti sensibili ai temi del risparmio energetico e della sostenibilità.

È nato così Parallelo, il "grattacielo orizzontale", un centro direzionale a Milano, concepito come un parallelepipedo sospeso da terra da strutture che lo alleggeriscono. Dal punto di vista energetico, sfrutta sole e geotermia, e abbatte le emissioni di Co2. Stessi principi per la sede 3M, sempre a a Milano. Dalla ristrutturazione di un ex palazzo delle poste (Bergognone) a Milano (vinto con concorso internazionale privato) all'edificio Sino-Italian ecological and energy efficient building per la Tsinghua University di Pechino (realizzato in team con altri architetti). Fino alla scuola per l'infanzia nel comune di Guastalla (uno degli ultimi lavori) all'edificio direzionale.

Cucinella è conosciuto anche per le battaglie in nome della dimensione etica e non solo sostenibile dell'archittetura. Molti dei suoi progetti sono frutto di concorsi e competizioni internzazionali, che non si è mai stancato di promuovere come migliore soluzione per la scelta dei progetti. Anche quando le cose non sono andate come dovuto. Basti ricordare i clamorosi casi della nuova sede Istat e del Campidoglio 2 a Roma finite in una bolla di sapone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA