Progettazione e Architettura

Archea Associati e Barozzi Veiga tra i cinque finalisti del premio Mies van der Rohe 2015

Alessia Tripodi

La Cantina Antinori a Firenze e la Filarmonica in Polonia nella top list dei progetti che il prossimo 8 maggio a Barcellona si contenderanno l'ambito premio internazionale di architettura

La Cantina Antinori a Firenze firmata da Archea Associati e la sede della Filarmonica di Szczecin in Polonia progettata dagli italo spagnoli dello studio Barozzi Veiga sono i 5 finalisti del Mies van der Rohe Award, il più prestigioso premio internazionale per l'architettura europea di qualità.
La shortlist dei 5 progetti che si contenderanno l'ambito premio da 60mila euro - selezionati dalla giuria presieduta da Cino Zucchi - è stata annunciata oggi a Londra e comprende, oltre ai due progetti italiani, il Danish Maritime Museum di BIG a Helsingør (a nord di Copenhagen), il Museo d'Arte di Ravensburg in Germania firmato da Lederer Ragnarsdóttir Oei e il Saw Swee Hock Student Centre, il polo studentesco della London School of Economics progettato dagli studi O'Donnell e Tuomey.

Clicca qui per la fotogallery dei finalisti

Cantina Antinori di Archea Associati:fotogallery 1 - fotogallery 2

I «top five» sono stati selezionati tra una rosa di 20 progetti tra i quali figuravano anche L'EverymanTheatre progettato da Haworth Tompkins e vincitore dello Stirling Prize 2014, e la sede dell'università di Limerick firmata Grafton Architects, finalista dell'edizione 2013 dello stesso premio.
Fra i trionfatori delle precedenti edizioni del Premio Mies van der Rohe ricordiamo l'aeroporto di Stansted di Norman Foster (vincitore nel 1990), la stazione ferroviaria internazionale di Waterloo firmata Nicholas Grimshaw (1994) e il Neues Museum di David Chipperfield a Berlino (2011).
Il vincitore 2015 sarà rivelato il prossimo 8 maggio a Barcellona nel corso della cerimonia al Mies van der Rohe Pavillion.


© RIPRODUZIONE RISERVATA