Progettazione e Architettura

Memoriale della Shoah a Bologna, concorso per il progetto preliminare

Alessia Tripodi

Montepremi da 15mila euro per il bando promosso dalla Comunità Ebraica con Regione, Comune e Ordine degli architetti - Scadenza: 7 aprile

La città di Bologna chiama a raccolta i progettisti di tutto il mondo per la realizzazione del nuovo Memoriale della Shoah. La Comunità Ebraica bolognese, con il sostegno finanziario della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna in collaborazione con la Regione, il comune e l'Ordine degli architetti, ha lanciato il concorso internazionale di progettazione preliminare per la struttura che sorgerà nella nuova piazza tra via Carracci e il ponte di via Matteotti, punto di accesso per la nuova stazione dell'Alta Velocità e per questo luogo di grande passaggio. Il nuovo monumento dovrà quindi essere in grado «di fermare il passante - spiega il bando - in uno spazio suggestivo che dobbiamo immaginare monumentale in tutta la sua ampiezza ed estensione». Il progetto dovrà inoltre affrontare le questioni di utilizzo e durata del memoriale. I costi di costruzione, precisa il bando, ammontano a 120mila euro tasse escluse.

L'area dove sorgerà il memoriale: clicca qui per le foto

Il concorso è una procedura aperta, anonima e in due fasi, svolta in lingua inglese.
La prima fase di preselezione - che si svolgerà attraverso la piattaforma Web dell'Ordine degli architetti di Bologna - individuerà i tre progetti che accederanno alla seconda fase: tra questi ultimi, poi, sarà scelto il vincitore. E' previsto un montepremi totale di 15mila euro da suddividere fra i tre concept ammessi alla seconda fase.
Il termine per la presentazione degli elaborati per la preselezione scade il prossimo 7 aprile.
I lavori della commissione giudicatrice si chiuderanno entro il 12 giugno 2015 e la premiazione si svolgerà in settembre.

Documenti e form di partecipazione all'indirizzo: http://concorsi.archibo.it/shoahmemorialcompetition/home


© RIPRODUZIONE RISERVATA