Progettazione e Architettura

Progettazione, il Politecnico di Milano lancia il master per il Bim manager del futuro

Alessia Tripodi

Architetti e ingegneri hanno tempo fino al 13 febbraio per iscriversi al corso di formazione sulla gestione di appalti integrati hi-tech

Scade il prossimo 13 febbraio il termine per iscriversi al master di secondo livello per Bim manager organizzato dal la Scuola master Fratelli Pesenti del Politecnico di Milano. Il corso è rivolto a giovani laureati in architettura e ingegneria e punta a formare figure professionali altamente qualificate nel settore della progettazione integrata hi-tech.
Il programma didattico parte dalle norme del Parlamento Ue in materia di appalti (European Union Public Procurement Directive, Euppd) e dall'obbligo di Bim negli appalti pubblici a partire dal 2016, per arrivare alla formazione di base sull'uso dei più diffusi software per il Building Information Modeling. Ampio spazio verrà dato alle esercitazioni pratiche per imparare a gestire il concept - a partire dalla progettazione architettonica, impiantistica, energetica, strutturale fino ad arrivare al cantiere - attraverso strumenti software tra loro compatibili. E ancora, spiega il bando del master, sarà possibile apprendere la gestione Bim delle pratiche legate agli aspetti ambientali dell'attività di costruzione di edifici e infrastrutture, per la scelta consapevole di tecnologie e soluzioni sia nei nuovi edifici e infrastrutture, che nel recupero del patrimonio edilizio e infrastrutturale esistente.

L'attività didattica inizierà a marzo 2015 e avrà la durata di un anno. Il master verrà tenuto sia in aula che in modalità on line da docenti del Politecnico, professionisti esterni e esperti di software Bim. Gli studenti avranno la possibilità di visionare le lezioni in modalità sincrona o asincrona durante tutto l'anno accademico e avranno accesso al materiale didattico e alle lezioni videoregistrate che verranno caricate su piattaforma online.
Per maggiori informazioni e per scaricare il bando di partecipazioneclicca qui


© RIPRODUZIONE RISERVATA