Progettazione e Architettura

Piano casa Veneto, i geometri lanciano la guida pratica on line

Alessia Tripodi

Sarà on line dal 10 febbraio il manuale gratuito per professionisti e cittadini nato dal lavoro del Collegio dei progettisti

Dai geometri di Verona arriva la guida pratica per l'applicazione del Piano Casa del Veneto. Un quaderno digitale di facile consultazione e scaricabile gratuitamente dal Web che offre a tutti i professionisti - ma anche ai cittadini - le risposte a tutti i dubbi sulla normativa regionale.
La «Guida Piano Casa Ter/Veneto» è stata presentata a Verona dal Collegio dei geomentri nel corso di una conferenza stampa alla quale ha partecipato anche il sindaco Flavio Tosi, che, ricordando lo che, grazie alla «collaborazione tra Regione Veneto, Comune di Verona e Collegio dei geometri» è nata «una filiera efficiente tra pubblico e privato, che ha contribuito a far chiarezza sulla normativa», ha definito il manuale «una guida autorevole, che servirà all'applicazione univoca del Piano».

Il testo - 78 pagine che raccolgono il lavoro svolto dal collegio provinciale nel corso di due recenti seminari formativi sul Piano Casa, durante i quali gli stessi professionisti hanno potuto sciogliere i loro dubbi e le perplessità sulla normativa - ha ricevuto il patrocinio del Consiglio Veneto, della Provincia e del Comune di Verona e sarà scaricabile gratuitamente a partire dal 10 febbraio prossimo sul sito www.collegio.geometri.vr.it . I geometri iscritti all'albo potranno effettuare il download tramite l'inserimento del codice di iscrizione, mentre per tutti gli operatori dell'area tecnica ed edilizia e per i privati cittadini sarà sufficiente la compilazione di un form.
Ricordando che quella appena presentata è la seconda pubblicazione sul tema realizzata dai geometri veronesi, il presidente del collegio, Roberto Scali ha spiegato che «il tema interessa professionisti, tecnici degli uffici comunali e tutti coloro in qualche modo coinvolti lavorativamente nel mondo dell'edilizia» e che «un buon lavoro di squadra fra categorie e istituzioni si traduce in un buon risultato per il committente, per l'utente».


© RIPRODUZIONE RISERVATA