Progettazione e Architettura

Enav a caccia di idee per le nuove torri di controllo, montepremi da 85mila euro

Alessia Tripodi

Obiettivo del bando - rivolto a ingegneri e architetti - è sviluppare un modello costruttivo unico e riconoscibile su tutto il territorio nazionale

Architetti e ingegneri a raccolta per sviluppare il prototipo della torre di controllo hi-tech "a marchio" Enav. La società italiana per l'assistenza al volo ha infatti lanciato il primo concorso internazionale di idee, che mette in palio un montepremi di oltre 80mila euro per i migliori progetti di torri di controllo da realizzare negli aeroporti italiani. Obiettivo del bando è trovare la proposta che unifichi l'architettura delle torri italiane e che identifichi al meglio l'immagine di Enav, oltre a sviluppare soluzioni per la riduzione dei costi di costruzione, l'ottimizzazione delle future attività progettuali e costruttive e la razionalizzazione dei processi di manutenzione. Le proposte, spiega il bando, dovranno costituire un vero e proprio prototipo tecnologico e costruttivo da utilizzare per la costruzione delle torri su tutto il territorio italiano.

Clicca qui per l'avviso di gara

Il concorso è a procedura aperta e si rivolge ad architetti e ingegneri (non solo italiani) in possesso dell'abilitazione professionale nel paese di appartenenza. I progetti migliori verranno acquisiti da Enav e potranno essere utilizzati con diritto di esclusiva.
I premi ammontano a 40mila euro per il primo classificato, 25mila euro per il secondo e 15mila per il terzo classificato, oltre a 5mila euro per la menzione speciale.
Il termine per la presentazione delle proposte scade alle ore 12 del 24 febbraio 2015. Tutte le informazioni saranno disponibili sul sito www.enav.it (sezione bandi) a partire dal 7 gennaio prossimo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA