Progettazione e Architettura

Cividale del Friuli, la qualità architettonica di Geza per Faber industrie

Francesca Oddo

La sede dell'azienda leader mondiale nella produzione di bombole per gas compressi ad alta pressione, colpisce per l'eleganza e la sobrietà, per il verbo pulito e minimalista

Il nuovo intervento di GEZA (Stefano Gri e Piero Zucchi) per Faber Industrie a Cividale del Friuli, in provincia di Udine, è una conferma sia della qualità progettuale che caratterizza le opere del duo sia della presenza sul territorio italiano di una committenza aziendale sempre più attenta a investire in una buona architettura per veicolare al meglio la propria immagine. Il processo è lento, non coinvolge ancora grandi numeri, eppure testimonia una nuova disponibilità verso soluzioni architettoniche capaci di costituire al tempo stesso un valore aggiunto al marchio aziendale e di riscattare aree industriali spesso anonime e prive di carattere. Con gli stessi obiettivi, pochi anni fa e sempre nella stessa provincia, GEZA ha firmato il quartier generale di PRATIC, azienda friulana specializzata nella progettazione e produzione di sistemi di oscuramento per esterni. Il progetto, che ha ricevuto il Premio Speciale alla Committenza della Medaglia d'Oro all'Architettura Italiana ed è stato selezionato per il Mies van der Rohe Award di Barcellona, ha sensibilizzato le aziende locali a investire in architettura e ha avuto eco anche a livello internazionale, tanto che GEZA si è ben presto trovato a realizzare nuovi edifici industriali sia in Italia sia all'estero (in Tailandia è stato di recente ultimato il quartier generale di Chalybs Cylinders).

La sede di Faber Industrie, leader mondiale nella produzione di bombole per gas compressi ad alta pressione, colpisce per l'eleganza e la sobrietà, per il verbo pulito e minimalista. Non si scorge alcun tratto autoreferenziale, piuttosto attenzione al paesaggio, volontà di riscatto delle periferie industriali, cura meticolosa fino al dettaglio.

FOTOGALLERY

Il complesso, costituito da due volumi sfalsati a sviluppo orizzontale collegati da un corpo centrale, si articola su 2.800 metri quadrati fuori terra e 1.400 nel piano interrato. Attenzione al rapporto fra costruito e ambiente naturale, pragmatismo, artigianalità sono alcune delle parole chiave che introducono al lavoro di GEZA per Faber Industrie. I nuovi uffici si trovano sul limite fra l'area industriale e il paesaggio agricolo: il dialogo con l'esterno è costantemente cercato attraverso corti interne e ampie superfici vetrate che incorniciano l'esterno, permettendo un rapporto osmotico fra dentro e fuori, fra l'attività lavorativa all'interno degli uffici e quella che si svolge nei campi circostanti, fra il lavoro della mente e quello delle mani. La scansione dei volumi è accompagnata da una sequenza di pioppi cipressini che, una volta adulti, offriranno una quinta verde alla nuova sede.

L'edificio, in classe A, risponde allo stesso tempo a una volontà di concretezza che si manifesta nella sua componente cromatica, decisa e assertiva, nel profilo rigoroso e corporeo dei volumi, nella ricerca consapevole mirata a declinare la prefabbricazione secondo un vocabolario originale, capace di coniugare le tecniche industriali a quelle artigianali. È il caso dei pannelli di rivestimento, realizzati in vetro e calcestruzzo di colore nero secondo varie sfumature; le lastre in calcestruzzo presentano una lavorazione in graniglia di pietra realizzata a mano che conferisce alle facciate ventilate un carattere personale attraverso la dicotomia fra superfici ruvide e lisce.

Il progetto fa parte di "Aperture", la mostra monografica a cura di Andrea Ciotti dedicata alle opere di GEZA, pensata come un tour itinerante. Dopo l'inaugurazione alla Galleria Dessa di Lubiana, l'esposizione raggiungerà nei prossimi mesi altre capitali europee.


PROFILO
Stefano Gri e Piero Zucchi nel 1999 fondano a Udine lo Studio di Architettura Geza - Gri e Zucchi Architetti Associati. Entrambi laureati allo IUAV di Venezia, Stefano Gri (Udine 1963) nel 1992 si trasferisce in Spagna dove collabora con lo studio di Tonet Sunyer + Jordi Badia a Barcellona. Piero Zucchi (Udine 1965) ha partecipato nel 1994 alla Masterclass al BIA di Amsterdam con Rem Koolhaas e ha collaborato con lo Studio Valle Architetti Associati a Udine. Dal 2009 entrambi svolgono attività didattica presso la Facoltà di Architettonica di Trieste.

CREDITI
Cliente: Faber Industrie spa
Luogo:Cividale del Friuli (Udine)
Progetto: GEZA Gri e Zucchi Architetti Associati, Stefano Gri, Piero Zucchi
Team: Stefania Anzil, Chiara Marchetti, Tania Teixeira, Francesco Casella, Tina Carletti
Strutture: Nuttassociati, Udine
Impianti: Bulfon Associati (Udine), Studio Venica (Udine)
Direttore lavori: GEZA Gri e Zucchi Architetti Associati – Stefano Gri, Piero Zucchi
Impresa edile: Edildri Costruzioni (Codroipo, Udine), ED Impianti (Cividale del Friuli, Udine)
Interni e arredi: Multitema (Udine)
Falegnamerie su misura: Ermacora Arredamenti (Pozzuolo del Friuli)
Cronologia: progettazione / 2009-2011, realizzazione / 2011-2013
Dati dimensionali: lotto / 106.000 mq, superficie costruita / 4.200 mq, volume / 10.500 mc
Fotografie: Massimo Crivellari


© RIPRODUZIONE RISERVATA