Progettazione e Architettura

Da Inarcassa fatture elettroniche gratis per architetti e ingegneri

Mila Fiordalisi

Il servizio messo a punto con TeamSystem offre ai progettisti anche la conservazione gratuita decennale

Liberare gli architetti e gli ingegneri liberi professionisti da un "fardello" burocratico che si aggiunge alle difficoltà già legate ai rapporti con la PA: questo l'obiettivo alla base del battesimo, da parte di Inarcassa, del servizio gratuito di fatturazione elettronica (https://fondazionearching.it/site/fatturazione-elettronica ). Disponibile dal 6 dicembre, la e-fattura si accompagna con la conservazione decennale a norma, anch'essa gratuita: "In un momento di profonda crisi, un nuovo aggravio per gli ingegneri e gli architetti liberi professionisti si aggiunge alle già note problematiche relative ai rapporti con la PA: la fatturazione elettronica è un appesantimento burocratico che di certo non può che rendere più complessi e difficili i già non idilliaci rapporti con la PA", sottolinea l'architetto Andrea Tomasi, Presidente della Fondazione Architetti e Ingegneri Liberi Professionisti Iscritti Inarcassa. «Abbiamo deciso di intervenire con un servizio concreto e gratuito – prosegue il Presidente Tomasi –per facilitare la categoria, semplificando al massimo le procedure».

Messo a punto grazie al supporto tecnico dell'azienda TeamSystem, il servizio della Fondazione è completamente accessibile online attraverso un'area dedicata. Ciascun associato – il servizio prevede l'associazione di una sola partita Iva per professionista o studi associati - può registrarsi autonomamente e ottenere quindi le credenziali di accesso al servizio (in caso di fruizione del servizio da parte di studi associati ciascun professionista dello studio deve essere associato alla Fondazione Inarcassa ed essere in regola con il pagamento della quota annuale).
In dettaglio, la piattaforma prevede per l'associato la possibilità di compilare manualmente le proprie fatture, caricare i file xml delle fatture verso la PA prodotti con le procedure in uso, monitorare l'avanzamento e le notifiche, effettuare ricerche su fatture, notifiche, upload e download. Nel caso di compilazione manuale è possibile importare in toto o parzialmente i dati da una fattura già emessa per duplicarla o per ottenere un modello precompilato.
"Per aderire alle molteplici richieste pervenute abbiamo deciso di avviare il servizio fin da subito per venire incontro alle esigenze dei professionisti che hanno necessità di emettere fatture elettroniche già entro fine anno – sottolinea la Fondazione -. Il sistema sarà costantemente monitorato per offrire una piattaforma quanto più possibile performante". Per i professionisti è stato attivato anche un servizio di assistenza telefonica e via e-mail.


© RIPRODUZIONE RISERVATA