Progettazione e Architettura

Riqualificazione dell'area commerciale di Quart (Aosta), premio da 20mila euro e incarico

Alessia Tripodi

Il concorso per il restyling della zona Amérique è promosso dal Comune insieme con Architetti e Ingegneri - Scadenza: 3 novembre

Un concorso per riqualificare la «porta di ingresso» alla città di Aosta elaborato insieme con il Cnappc e il Consiglio nazionale degli Ingegneri. Con premi fino a 20mila euro e incarichi per il vincitore.
Il comune valdostano di Quartu ha presentato il bando per il restyling dell'area commerciale in località Amérique, nella zona compresa tra il confine con Saint Cristophe, lo svincolo autostradale della A5 con il collegamento per il traforo del Gran San Bernardo, la ferrovia Aosta-Chivasso e l'aeroporto. L'amministrazione è a caccia di proposte per il recupero architettonico e urbanistico dell'area (in coerenza con gli interventi di recupero della strada statale 26 progettati dall'Anas e dalla regione Val D'Aosta), la riorganizzazione della viabilità comunale e privata e una valorizzazione della zona commerciale sia dal punto di vista paesaggistico che funzionale, attraverso una valorizzazione degli spazi. Le proposte, secondo quanto indicato dal bando, dovranno essere funzionali all'elaborazione del Pud, il Piano Urbanistico di Dettaglio che introdurrà bonus per i privati che realizzeranno interventi di adeguamento energetico (sia su edifici esistenti che per le nuove costruzioni) o spazi pubblici al servizio della zona.

Clicca qui per il bando

Si tratta di una procedura aperta in forma anonima. Possono partecipare anche gruppi di professionisti, a condizione che il raggruppamento preveda al suo interno la presenza di un giovane abilitato da meno di cinque anni.
La commissione giudicherà le proposte in base alla qualità del progetto (max 60 punti), alla presenza di strumenti urbanistici innovativi per il coinvolgimento dei privati (max 20 punti) e alla fattibilità tecnico-economica (max 20 punti).
Il costo delle opere (compresi gli oneri di sicurezza) non dovrà superare i 2,7 milioni di euro.
Al primo classificato andrà un premio di 20mila euro (di cui il 50% come anticipo sul successivo incarico), al secondo un premio da 6mila euro, al terzo da 4mila, al quarto da 2mila e al quinto da 1.500 euro.
Per l'affidamento dell'incarico il vincitore, oltre all'abilitazione professionale idonea, dovrà aver realizzato servizi per un importo non inferiore a 0,40 volte l'importo a base d'asta (fissato in 2,7 milioni).
Il termine per partecipare scade il prossimo 3 novembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA