Progettazione e Architettura

Il «Bosco verticale» di Boeri è tra i grattacieli più belli al mondo

Alessia Tripodi

Il complesso sorto nel quartiere milanese Porta Nuova candidato all'International Highrise Award insieme con lo Shard di Renzo Piano

Il «Bosco Verticale» disegnato e progettato da Boeri Studio e realizzato da Hines Italia nel quartiere Porta Nuova di Milano è candidato all'Oscar 2014 dei grattacieli più belli al mondo. Il complesso - composto da due torri residenziali popolate di alberi alte rispettivamente 110 e 80 metri (clicca qui ) - è stato infatti selezionato dalla giuria internazionale del prestigioso International Highrise Award 2014 tra i 26 edifici multipiano più belli ed innovativi realizzati negli ultimi anni. «Sarebbe una notizia davvero importante per la città di Milano in vista di Expo 2015» ha commentato Stefano Boeri.

Tra i 26 selezionati, tra i quali il prossimo settembre saranno scelti i finalisti che si contenderanno l'ambito premio, figurano i grattacieli progettati da Norman Foster a Calgary, di Steven Holl a Huzhou (Cina), di Jean Nouvel a Barcellona e Sidney, di Cesar Pelli a Santiago, ma anche lo Shard di Renzo Piano a Londra e la sede della Televisione cinese CCTV a Pechino firmata da Rem Koolhaas a Pechino.

Guarda la fotogallery

Il premio, promosso dal Museo di Architettura di Francoforte, è considerato il più prestigioso del mondo nella selezione di edifici avveniristici che superano gli 80 metri di altezza. Il nome del
vincitore verrà svelato in novembre a Francoforte.


© RIPRODUZIONE RISERVATA