Progettazione e Architettura

Al via la Festa dell'Architetto dedicata a emergenza e accoglienza

Ha preso il via oggi a Lampedusa la Festa dell'Architetto. "L'architettura è per tutti" quest'anno tutta dedicata al tema dell'emergenza e dell'accoglienza.
"Lampedusa - spiega Leopoldo Freyrie, Presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori - è per certi versi luogo simbolo dove meglio che altrove si prende coscienza e consapevolezza del ruolo culturale e sociale, così come dei diritti e dei doveri, della comunità degli architetti italiani. A Lampedusa quotidianamente ci si confronta con i bisogni e le aspettative di chi sta peggio di noi, fuggendo da guerre e povertà: ma anche con i bisogni di quanti - come gli abitanti di quest'isola - dimostrano, da sempre, una straordinaria ed eroica capacità di accoglienza verso quei migranti che, sfidando la morte, rischiano la vita per cercare un futuro migliore".

"Con la Festa dell'Architetto - spiega ancora Freyrie - vogliamo mettere a disposizione delle Istituzioni, attenzione e consapevolezza ma anche conoscenza e competenza verso il tema dell'emergenza e dell'accoglienza, convinti come siamo del ruolo sociale dell'architettura in tutte le sue possibili declinazioni professionali. Dunque non più magniloquenza o grande gesto architettonico, ma consapevolezza di diritti e di doveri verso i cittadini tutti".

Tre giorni di dibattiti e di workshop - la Festa dell'Architetto si concluderà sabato 14 - con la partecipazione dei maggiori esperti e progettisti provenienti dalle due sponde del Mediterraneo che si confronteranno su come l'emergenza dell'immigrazione, implichi un nuovo concetto dell'abitare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA