Progettazione e Architettura

Una «piazza del sapere» per i giovani africani: in Ghana la biblioteca sostenibile di Cucinella

Alessia Tripodi

Presentato il progetto della «Presidential library» dedicata al leader ghanese Nkrumah: sei piani circolari con spazi didattici, laboratori e un auditorium da 300 posti

Una grande «piazza del sapere» per garantire l'accesso dei giovani africani all'istruzione e diventare, così, un motore privilegiato di innovazione sociale. Mario Cucinella sbarca in Ghana e realizza il sogno di Samia Nkrumah, parlamentare e figlia del leader dell'indipendenza ghanese Kwame Nkrumah: costruire una biblioteca intitolata al padre che ne raccolga opere e idee, ricordando il grande impegno profuso dall'ex presidente per promuovere l'alfabetizzazione nel paese africano. Il concept della nuova biblioteca presidenziale è stato presentato nei giorni scorsi al Maxxi di Roma da Cucinella e dalla stessa Samia Nkrumah: un edificio di 4.600 mq realizzato con materiali sostenibili e organizzato secondo uno schema che affronta il tema educativo nella sua totalità, con spazi per eventi e conferenze, workshop e attività di co-working, laboratori per la musica, l'arte figurativa e l'artigianato. Clicca qui per la fotogallery

Clicca qui per la video-presentazione


Il progetto
La «Kwame Nkrumah Presidential Library» è composta da piani circolari a pianta libera disposti intorno ad un grande vuoto centrale, progettati secondo uno schema flessibile che permette l'organizzazione mobile e diversificata degli spazi interni. Un sistema di rampe e passerelle costituisce la distribuzione verticale all'interno dell'edificio. Il sistema di facciata continua mantiene la percezione continua in tutte le direzioni del paesaggio circostante.
Al piano terra si trovano l'accoglienza e l'area bambini, mentre il primo piano ospita gli spazi per laboratori e workshop, quelli per esposizioni di arte e architettura e un'area dedicata all'artigianato, in cui sarà presente un laboratorio 3D. I piani superiori della biblioteca sono destinati alla consultazione e alle sale lettura: qui si trova uno spazio dedicato a Kwame Nkrumah che ospita testi tematici e il suo archivio personale. L'ultimo livello è un ampio piano panoramico che accoglie attività di ristorazione e per il tempo libero. Al piano interrato, infine, è inserito un auditorium da 300 posti per eventi e conferenze e che presenta un secondo ingresso separato in modo da poter funzionare autonomamente rispetto alla biblioteca.
Il complesso sorgerà nella località di Akosombo, presso il lago Volta, che con circa 8.502 kmq di superficie e 148 kmc di acqua immagazzinata rappresenta il più grande lago artificiale e una delle maggiori riserve d'acqua al mondo.
«La biblioteca - spiega lo studio Mario Cucinella Architects - entrerà a far parte del nuovo sistema educativo del Ghana, un paese dove l'83% della popolazione non ha accesso a internet e nelle scuole non tutti gli studenti hanno accesso ai libri, per diventare strumento di primo piano per la formazione delle nuove generazioni».

Complesso «green»
Grande attenzione, poi è stata riservata agli aspetti energetici e ambientali: la biblioteca è un «edificio bioclimatico» in grado di mantenere elevati livelli di comfort termico, acustico e visivo durante tutto l'anno. Sarà realizzata con materiali sostenibili, locali e rinnovabili, come i legni pregiati recuperati dal lago Volta, mentre pannelli fotovoltaici in copertura garantiranno la produzione di energia elettrica e gli impianti per il recupero dell'acqua piovana assicureranno il risparmio di risorse ambientali. La protezione dall'irraggiamento solare avviene favorendo la ventilazione naturale e attraverso l'ombreggiamento generato dagli ampi solai a sbalzo e da vetri riflettenti.

Crediti
Luogo: Volta Lake, Ghana
Anno: 2013 – in corso
Superficie: 4600mq
Progetto: Mario Cucinella Architects
Team: Mario Cucinella, Luca Sandri, Emanuele Dionigi, Monica Luppi, Michele Olivieri, Gabriele Motta, Giulia Pentella, Pietro Marziali, Yuri Costantini e Ambra Cicognani (modello)
Rendering: Cristian Chierici CC 79; Engram Studio


© RIPRODUZIONE RISERVATA